La manifestazione dei lavoratori precari in piazza Santo Spirito

Ieri la manifestazione dei precari in piazza Santo Spirito organizzata da "Il nostro tempo è adesso". Trecento lavoratori atipici hanno abbattuto il muro simbolo degli ostacoli al mondo dell'occupazione

Il muro è caduto. Non un ricordo del lontano 89 ma un ostacolo solido e spietato, che invece di “sostenere” con i suoi mattoni, è una paratia stagna da cui non trasborda niente, neanche speranza.
Speranze per il lavoro, per non dover scendere a compromessi. Questo il punto su cui si è basata la manifestazione di protesta in piazza Santo Spirito sostenuta con la raccolta di 250 firme.
I 300 giovani precari hanno prima eretto un muro di cartone e poi ci hanno attaccato  dei post – it, con scritto i loro pensieri, il loro dissenso e indignazione verso un paese di cui si sentono poco parte integrante. “Mafia”, “ I’Trota”, “Sfruttamento” ma anche “Ma gli articoli che me li pagate?” insomma uno sfogo collettivo.

Poi la corsa liberatoria verso quel muro, e giù fino a saltare festanti sul cumulo di cartoni simbolo della stanchezza della generazione mille euro. Un atto simbolico per abbattere l’ostacolo del futuro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...



“Il nostro tempo è adesso” ha visto scendere in piazza molti giovani ma anche giornalisti e genitori perché capiscono che con queste condizioni economiche non avranno mai dei nipotini.
Molte le maglie bianche, rosse e verdi, gli occhi speranzosi, e l’articolo 1 delle Costituzione ma letto da loro: L’Italia “era” fondata sul lavoro. Qualche fischietto e tamburello ma tutto sommato una contestazione pacifica, ordinata, sperando che dopo il crollo del muro possano circolare nuove idee e nuovi diritti per tutti.
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: si torna a salire a causa dei cluster, 2 decessi e 19 nuovi casi 

  • Marina di Castagneto: fiorentino muore dopo un bagno

  • Entra in funzione 'PagoPA', addio verbale rosa sull'auto: come cambiano le multe

  • Emergenza coronavirus non impatta sul mattone: Firenze città più cara d'Italia

  • Coronavirus, dipendenti senza mascherina: chiuso e multato un supermercato

  • Versilia, giovane si tuffa dal pontile e scompare in mare: il corpo senza vita ritrovato il giorno dopo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento