Manifattura Tabacchi: in arrivo il nuovo Polimoda. E stasera inaugura l'Estate

Prende corpo il progetto. Tutte le sere spazio aperto per eventi ed incontri

Con l’approvazione del piano di recupero e la firma della convenzione urbana avvenute nelle scorse settimane, sono partiti i lavori di trasformazione della Manifattura Tabacchi che, secondo le previsioni, entro l’anno porteranno ad ultimare l’edificio che accoglierà la terza sede cittadina di Polimoda, portando in Manifattura circa 800 studenti internazionali.

Tutto grazie all’estensione dell’utilizzo temporaneo al cortile della Ciminiera e all’edificio 9, il vecchio deposito vendita sigarette accessibile dal civico 33 di via delle Cascine.

“Il progetto B9 è il prototipo della Manifattura di domani: ce lo siamo immaginato come un luogo aperto a tutti, complementare al centro storico, contemporaneo: un polo culturale e artistico dove l’arte del fare è protagonista” dichiara Giovanni Manfredi, Managing Director Aermont Capital LLP, società immobiliare che realizza le opere.

Il progetto B9 (da Building 9) si articola su circa 3000 mq di superficie tra spazi interni ed esterni e propone una visione realistica della Manifattura di domani: un incubatore di innovazione per la città e un centro contemporaneo per Firenze, che sia polo culturale e artistico di giorno e palcoscenico della scena musicale di notte.

L'allestimento è curato da Q-bic, studio di progettazione fiorentino, che ha voluto valorizzare l’architettura originale preoccupandosi di preservare il fascino industriale mediante la conservazione delle superfici esistenti, il riutilizzo di elementi di recupero e la configurazione di spazi idonei a ospitare eventi, atelier e laboratori a partire dal 21 giugno.

Gli spazi che apriranno al pubblico contano quattro atelier e quattro laboratori allestiti ad hoc, uno spazio eventi multifunzionale/club, una caffetteria, un bistrot, uno spazio degustazione di birra artigianale e il cortile esterno attrezzato con palco per spettacoli e area verde con orto biodinamico e children’s garden.

B9 integra inoltre l’installazione ideata dal neurobiologo Stefano Mancuso e a cura di Pnat: la prima Fabbrica dell’Aria, dispositivo sperimentale che riduce l'inquinamento indoor sfruttando la capacità delle piante di assorbire e degradare gli inquinanti atmosferici.

Lo spazio aprirà al pubblico oggi, venerdì 21 giugno, in occasione di una "Open Night". L’evento inaugura ufficialmente la stagione estiva, aperta tutti i giorni dalle 10 alle 2.  Il programma, in collaborazione con Estate Fiorentina, conta 200 eventi per 85 giorni consecutivi di programmazione culturale: 30 festival e main event, 50 film, 40 dj set, 30 concerti, 25 installazioni artistiche, 10 live performance, 10 talk, 10 reading, 5 mostre e 9 bike tour.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Via Baracca: vinti 500mila euro con un "Gratta e Vinci"

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

  • Lavoro: concorso per 84 assunzioni in Regione Toscana

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Donna morta in hotel: "gioco erotico finito male", indagato il compagno

  • Coronavirus: Rossi-Burioni, rissa sui social per la quarantena dei cinesi

Torna su
FirenzeToday è in caricamento