Mafie, nel 2016 controllate 2mila imprese

Effettuati sequestri per cinque milioni di euro

Dia

Il direttore della Direzione investigativa antimafia (D.I.A.), il generale della guardia di finanza Nunzio Antonio Ferla, ha fatto visita al centro operativo di Firenze. Ferla ha incontrato il personale soffermandosi sulle strategie operative da adottare per una sempre più incisiva azione di prevenzione e contrasto al crimine organizzato. Nel corso dell'intervento il generale ha riaffermato la centralità della D.I.A. nell'ambito del contrasto alla criminalità organizzata con particolare riferimento alle infiltrazioni malavitose negli appalti pubblici, alle investigazioni patrimoniali e all'antiriciclaggio.

Dall'inizio dell'anno il centro operativo di Firenze nel settore degli appalti pubblici ha controllato 2000 imprese e oltre 14mila persone ed eseguito "5 accessi ispettivi" ad altrettante opere pubbliche in ambito regionale. Con riferimento all'aggressione dei patrimoni accumulati dalle consorterie criminali sono stati effettuati sequestri per oltre 5 milioni di euro e confische di oltre 4,5 milioni di euro. Durante la sua visita Ferla ha incontrato anche il procuratore Giuseppe Creazzo. 

Potrebbe interessarti

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Spioncino digitale: ecco come funziona e perchè sceglierlo

  • "Non ci resta che piangere": 35 anni dopo il film in piazza del Carmine

  • I 7 momenti in cui lavarsi le mani in casa è fondamentale

I più letti della settimana

  • Comico toscano miracolato: cade un albero poco prima del suo passaggio

  • Meteo Firenze: allerta per pioggia e temporali

  • Tramvia: dagli scavi sui viali spunta la testa delle mura, è polemica

  • Incidente in Viale Redi: precipita nel Mugnone / FOTO - VIDEO

  • Brutta avventura per una coppia fiorentina sulle Dolomiti

  • Pistoia: gruppo di ragazzi al pronto soccorso per disturbi intestinali 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento