Movida, botte nei locali notturni: in 4 in ospedale

Aggressioni e liti nei pressi delle discoteche

Nottata turbolenta quella di ieri sera, venerdì 7 aprile, nei pressi dei locali notturni. In serata  al Tenax di via Pratese un ventenne albanese è finito all'ospedale di Careggi dopo aver ricevuto in faccia un secchio di ghiaccio durante una lite per un tavolo all'interno della discoteca. 

Gli episodi più caldi si sono verificati in via dei Pandolfini. Intorno alle 5, all'esterno del Babylon, i 'buttafuori' avrebbero colpito un 20enne che si trovava in compagnia di una 33enne dopo che non gli avrebbero consentito di rientrare nella struttura dopo esser usciti. Cinque i giorni di prognosi refertati a Santa Maria Nuova. Diametralmente opposta la versione del personale della sicurezza che ha spiegato alla polizia di esser stato infastidito dalla coppia. 

Intorno alle 6:30 del mattino l'episodio più furibondo. All'esterno del Dolce Zucchero, ancora in Via dei Pandolfini, è stata segnalata una rissa tra cinque soggetti. Uno, 23enne egiziano, ha raccontato di esser stato aggredito da due transessuali. Il trambusto, molte le persone che urlavano in strada, ha attirato anche due 21enni albanesi che passano in quel momento. 

Il 23enne ha raccontato di esser stato aggredito con dei tacchi e un coltello da una delle due transessuali che però è fuggita. L'altra, riporterà 7 giorni di prognosi, è stata identificata: è una 34enne peruviana. Ora denunciata per rissa e lesioni. Denunciati, anche per resistenza, i  due albanesi che avevano tentato di fuggire. Dieci i giorni di prognosi per l'egiziano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto: nuova scossa a Barberino

  • Maltempo: rischio nevicate in città

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

  • Terremoto in Mugello, al lavoro per identificare la faglia: "Sciame sismico prosegue"

  • San Godenzo: arrestato mentre attende il figlio all'uscita di scuola

Torna su
FirenzeToday è in caricamento