Stazione Santa Maria Novella: lite in piazza degenera, due feriti gravi

Coinvolti un 32enne e un 27enne, la polizia chiamata dai passanti

Foto d'archivio

Ancora una violenta lite di fronte alla stazione di Santa Maria Novella. Intorno alle 20 di ieri sera, domenica, un uomo di 32enne, originario della Nigeria, ha fermato un 27enne di origini marocchine nel piazzale della stazione, accusandolo di avergli rubato il telefono cellulare pochi giorni prima.

Il 32enne ha tentato di riappropriarsi di quello che riteneva essere il suo telefono e la situazione è rapidamente degenerata in calci e pugni. Alcuni passanti hanno chiamato la polizia, intervenuta con almeno due volanti.

All'arrivo degli agenti gli uomini erano feriti a terra. Sul posto sono intervenute anche due ambulanze, che hanno trasportato gli autori della lite al pronto soccorso di Santa Maria Nuova.

Secondo le ricostruzioni, il 27enne avrebbe colpito l'altro uomo anche con un moschettone, colpendolo al volto e procurandogli gravi ferite.

Il 32enne, al quale successivamente verrà riscontrata anche una frattura alla mano, ha avuto una prognosi di 30 giorni. Prognosi di diverse decine di giorni anche per il 27enne.

Quest'ultimo, già noto alle forze dell'ordine, è stato denunciato per lesioni aggravate mentre il 32enne è stato denunciato per lesioni ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni. (Foto d'archivio)

Rissa alla stazione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, caso sospetto a Santa Maria Novella

  • Via Baracca: vinti 500mila euro con un "Gratta e Vinci"

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

  • Lavoro: concorso per 84 assunzioni in Regione Toscana

  • Donna morta in hotel: "gioco erotico finito male", indagato il compagno

  • Coronavirus, mistero sulla comitiva "fantasma" rientrata a Firenze dalla Cina

Torna su
FirenzeToday è in caricamento