Fucecchio: tornano in libertà i contradaioli arrestati al palio

Tornano in libertà i due fratelli arrestati durante il palio di Fucecchio dopo un tentativo di aggressione al mossiere. Non sussistevano motivazione per provvedimenti restrittivi

Convalidati gli arresti per i due fratelli, di 23 e 28 anni, protagonisti di un’aggressione al mossiere durante il palio Fucecchio. I legali dei due contradaioli hanno chiesto i termini a difesa durante il processo per direttissima, che si è svolto nel tardo pomeriggio al tribunale di Empoli. I due sono stati scarcerati visto che non sussistevano motivazioni per provvedimenti restrittivi, e a fine giugno è stata fissata l'udienza del processo.

Confermate le accuse di resistenza, violenza e minacce a pubblico ufficiale. L’alterco sarebbe stato scaturito da una presunta mal gestione della mossa, in cui sarebbe rimasto fermo al canape il cavallo della contrada Cappiano.
Prima qualcuno avrebbe lanciato un casco all’indirizzo del mossiere poi il fantino insieme al fratello sarebbero andati verso il presunto “colpevole”. Immediato l’intervento dei carabinieri per tentare di calmarli. In questi frangenti i due hanno cercato di dimenarsi e liberarsi, per questo sono stati arrestati.
 
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, maxi-multa all'automobilista romantico: "Sto andando dalla mia fidanzata, mi manca"

  • Coronavirus, l'Einaudi Institute: "La Toscana arriverà per ultima a quota zero contagi"

  • Coronavirus: morto il primo medico fiorentino

  • Coronavirus: fase acuta dell'emergenza, i casi nel Fiorentino 

  • Coronavirus: presto l'obbligo, si esce solo con la mascherina 

  • Coronavirus: 173 nuovi casi e 18 decessi in Toscana 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento