Lavori in via dei Serragli: scatta la protesta e Confartigianato taxi si unisce ai residenti

Cittadini e commercianti lamentano la lunga durata degli interventi

Confartigianato Taxi si unisce al coro di proteste di residenti e commercianti dell’Oltrarno per il proseguimento della durata dei cantieri di via dei Serragli. "E’ inammissibile che una diatriba tra amministrazione comunale e Publiacqua comporti ulteriori disagi per cittadini e piccole imprese del quartiere – commenta Riccardo Senesi, presidente di Confartigianato Taxi - Da circa un anno la principale arteria di percorrenza del quartiere dell’Oltrarno, via dei Serragli, è chiusa sia al traffico sia privato che pubblico. Noi tassisti raccogliamo numerose proteste da parte dei nostri utenti, residenti nell'area compresa tra Santo Spirito e San Frediano, per la chiusura contemporanea di tante strade: questi provvedimenti obbligano tutto il traffico in direzione Porta Romana a percorre il viale Ariosto e il viale Petrarca, andando a formare lunghe code che rallentano l'offerta del servizio pubblico in un tratto di lungarno interessato anche dalla chiusura del Ponte Vespucci".

La Confartigianato Taxi si dichiara disponibile a incontrare i vertici di Publiacqua e i dirigenti della mobilità dell’amministrazione comunale fiorentina, per dare un contributo nella risoluzione delle problematiche legate viabilità, nell’ottica di ridurre, nella zona dell’Oltrarno, i disagi che conseguiranno da un’ulteriore chiusura di via dei Serragli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • La migliore caffetteria d'Italia è a Firenze

  • Sgombero in via Baracca: coinvolte decine di famiglie, caos traffico / FOTO

  • La rinascita della Fortezza: dalla criminalità alla pista di pattinaggio più lunga d'Europa | FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento