Lavori tramvia, via Novoli chiude. Misure al traffico e percorsi alternativi

Inizieranno martedì e marzo i lavori nella parte terminale di via di Novoli, ovvero il tratto compreso tra via Vecchi e via Allori. Palazzo Vecchio conferma per il 14 marzo l'avvio del maxicantiere in via dello Statuto

Il cantiere di via di Novoli

Inizieranno come programmato i lavori nella parte terminale di via di Novoli, ovvero il tratto compreso tra via Vecchi e via Allori che sarà chiuso al transito. In dettaglio, l’attivazione di questo cantiere è articolata in tre fasi. La prima, che scatterà lunedì 2 marzo, prevede l’inversione del senso di marcia in via Valdichiana (verso via Lippi e Macia); via Lippi e Macia diventerà invece a doppio senso (tra via Valdichiana e via Giardini della Bizzarria) mentre in piazza Valdelsa scatterà il senso unico in direzione via Valdichiana a partire dalla rotatoria all’incrocio tra via Lippi e Macia e via Giardino della Bizzarria.

Il giorno successivo, martedì 3 marzo, scatterà la seconda fase. Si tratta della modifica della viabilità in via Torre degli Agli e nel controviale di viale Guidoni. Ovvero via Torre degli Agli diventerà a senso unico in direzione di viale Guidoni nel tratto da via Giardini della Bizzarria a viale Guidoni (nell’altro tratto resta a doppio senso di marcia); il controviale di viale Guidoni (lato ingresso città) nel tratto via Torre degli Agli-via Garfagnana (in direzione via Garfagnana). In via Garfagnana, nel tratto dal controviale viale Guidoni a via di Novoli, sarà istituito un senso unico in direzione di quest’ultima strada. A seguire la terza fase che consiste nella chiusura del tratto di via di Novoli interessato dai lavori, ovvero via Orazio Vecchi-rotatoria di via Allori. Previste inoltre la collocazione di nuovi impianti semaforici e modifiche di quelli esistenti.

Per quanto riguarda i percorsi alternativi per bypassare il tratto chiuso di via di Novoli, i veicoli provenienti da via di Novoli e diretti in via Pratese/via Pistoiese potranno utilizzare l’itinerario via Torre degli Agli-controviale Guidoni-via Garfagnana-via di Carraia. Oppure proseguire in via di Novoli e riprendere via Baracca utilizzando via Baracchini: si ricorda inoltre che la corsia preferenziale di via Baracca è stata proprio per agevolare la circolazione in uscita città. I veicoli provenienti dall’Autostrada A11 e diretti verso il controviale Guidoni utilizzeranno viale Guidoni fino alla rotatoria in corrispondenza di via Torre degli Agli e riprendere da lì il controviale di viale Guidoni. Termine previsto fine luglio.

Rimanendo sulla linea 2, in via Gordigiani sono confermati gli interventi localizzati a partire da lunedì 2 marzo. Si tratta sempre di lavori propedeutici riguardanti lo spostamento dei sottoservizi. In concreto dalle 21 di lunedì nel tratto compreso fra il numero civico 40 e via Circondaria scatteranno divieti di sosta con rimozione forzata su ambo i lati e restringimento di carreggiata a centro strada con disassamento delle corsie. Termine previsto 8 maggio.

Lunedì 9 marzo è prevista inoltre un’ulteriore estensione del cantiere a centro strada in via di Novoli nel tratto via Torre degli Agli-via Baracchini. Sarà mantenuto comunque aperto l’incrocio Torre degli Agli-Novoli con la possibilità di svolta a destra e sinistra per chi su via Torre degli Agli è diretto verso via di Novoli.

Linea 3
Per quanto riguarda il cantiere di piazza Dalmazia-viale Morgagni, per motivi tecnici è stato rinviato di qualche giorno l’avvio del nuovo assetto. Il ribaltamento del cantiere di viale Morgagni tratto piazza Dalmazia-via Cesalpino sul lato opposto del viale scatterà nella notte fra venerdì 6 e sabato 7 marzo. I lavori sono infatti in dirittura di arrivo e resta da terminare la riasfaltatura, che secondo i programmi delle imprese presenti nel cantiere dovrebbe essere conclusa a metà della prossima settimana. Lo spostamento del cantiere è stato programmato nella notte fra venerdì e sabato per contenere i disagi e per dare agli automobilisti il finesettimana per abituarsi al nuovo assetto della circolazione. Resteranno due corsie in direzione dell’ospedale di Careggi di cui una riservata ai mezzi di soccorso. A seguire, sulla base dello svolgimento del cantiere, via Vittorio Emanuele nel tratto finale si restringerà ad una sola corsia.

Confermato invece per metà marzo, per l’esattezza per il 14, il cantiere in via dello Statuto, lato numeri civici pari (direzione Careggi). Nella prima fase i lavori si concentreranno ai lati della strada, ovvero i tratti da via XX Settembre al numero civico 6 (con chiusura dell’incrocio con via Puccinotti che quindi diventa senza sfondo) e tra via delle Cinque Giornate e viale dei Cadorna (incroci esclusi) per poi allargarsi anche al tratto centrale. La viabilità in direzione Careggi sarà sempre garantita attraverso il percorso alternativo che consentirà di by-passare il tratto chiuso: via Crispi (da via XX Settembre a viale dei Cadorna in direzione di quest’ultimo) e viale dei Cadorna (da via Crespi a via dello Statuto in direzione di quest’ultima) con rientro in via dello Statuto prima del sottopasso ferroviario. Nei giorni immediatamente successivi all’apertura del cantiere, saranno effettuati alcuni interventi propedeutici nelle strade interessate all’attivazione della viabilità alternativa: previsti restringimenti di carreggiata.

Nella notte tra martedì 10 e mercoledì 11 marzo è in programma l’ultimo allargamento del cantiere di viale Strozzi (lato vasca) da via Lorenzo il Magnifico verso piazza Bambine e Bambini di Belsan (dopo l’incrocio con viale Spartaco Lavagnini).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue in Piazza Stazione: accoltellato con una mannaia 

  • Prima nevicata in Toscana | FOTO

  • La terza e ultima stagione de I Medici: tutte le informazioni

  • Meteo, arriva il primo freddo: le previsioni della settimana

  • Novoli: sorpreso sulla tramvia senza biglietto si mette nei guai da solo

  • Coverciano: pino cade sulle auto parcheggiate / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento