Piazza dell'Isolotto, parte il restyling: a novembre via a 7 mesi di lavori

E' un intervento atteso da tempo, la conferma dell'assessora Bettini all'ultimo consiglio comunale

Partono finalmente a novembre i lavori per la riqualificazione di piazza dell'Isolotto, di cui si parla ormai da anni (il percorso partecipativo con i residenti partì nel 2013). Lo ha comunicato nell'ultimo consiglio comunale, lunedì scorso, l'assessora ai lavori pubblici Alessia Bettini.

La stipula del contratto tra Palazzo Vecchio e la ditta incaricata dei lavori avverrà mercoledì prossimo, 16 ottobre. “Da quel momento - spiega Bettini -, scattano i 45 giorni entro i quali far partire i lavori”. Che con ogni probabilità partiranno dunque ad inizio novembre (potrebbe essere un po' prima o un po' dopo, sempre nell'arco dei 45 giorni).

Quanto dureranno? “Dal giorno del via ai cantieri sono previsti 222 giorni di lavori”, dice Bettini. Dunque, circa 7 mesi e mezzo: se i tempi saranno rispettati si potrà vedere la nuova piazza a fine giugno 2020 (speriamo, piazza delle Cure non è ancora pronta e i lavori dovevano terminare prima delle elezioni di maggio).

“La prima fase – aggiunge Bettini, rispondendo ad un question time del presidente della commissione urbanistica di Palazzo Vecchio Renzo Pampaloni (Pd) -, riguarderà la liberazione dell'area del parcheggio”. Area dove si sposteranno, provvisoriamente, gli ambulanti, in attesa della realizzazione della nuova pensilina (durante tutti i lavori il mercato resterà).

“Prima faremo un incontro con le categorie economiche per capire tempi e modalità migliori e creare loro minor disagio possibile”, assicura l'assessora.

Per quanto riguarda la nuova piazza, “sarà caratterizzata da una unica superficie da destinare all'uso pedonale tra il sagrato e via dei Ligustri, con lo spostamento dell'attuale area di parcheggio presente tra i portici e via delle Magnolie”, spiega Pampaloni. Qualche posto auto si perderà, ma sarà più grande l'area pedonale.

Previsti poi una nuova area giochi per bambini, nuovi bagni, un fontanello e “una particolare conformazione della pavimentazione, priva di scalini per favorire l'accessibilità a anziani e portatori di handicap, che permetterà anche di ricostruire la connessione tra il viale dei Bambini e il viale dei Pini”.

La nuova pensilina sarà più grande di quella attuale e, oltre ad ospitare gli ambulanti, potrà accogliere attività di carattere ricreativo e culturale nei momenti di chiusura del mercato. L'accesso alla piazza sarà regolato da pilomat e il mercato “sarà favorito da un nuovo sistema di accessi, di stoccaggio merci e di gestione dei rifiuti prodotti”, prosegue Pampaloni.

Costi di realizzazione circa 3,5 milioni di euro. Soddisfatto anche il presidente del quartiere 4 Mirko Dormentoni. “E' una riqualificazione che gioverà all'intero quartiere. I lavori saranno importanti ma anche impattanti, li monitoreremo giorno per giorno", assicura il presidente del quartiere.

In ritardo invece, proprio nei pressi della piazza, i lavori di Publiacqua sul lungarno dei Pioppi, che nelle prossime settimane si 'sposteranno' in direzione del ponte della Vittoria, fino a via Mortuli, e dovrebbero terminare entro fine anno.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Delirio in Via de'Pucci: chiuso lo Shot Cafè

  • Stazione di Rifredi: ragazza muore investita dal treno / FOTO

  • Paura all'aeroporto di Peretola: tenta di disarmare militare dell'Esercito

  • Crac Costruzioni Margheri: sette condanne per bancarotta

  • Carceri: sesso per i detenuti, chiesto intervento della Regione  

  • San Jacopino: allarme bomba / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento