Bagno a Ripoli: in arrivo nuovi marciapiedi in via Roma

Al via i cantieri in città

In arrivo nuovi marciapiedi in via Roma. Da domani infatti, partono i lavori nel tratto di strada compreso tra via 2 Giugno e il parcheggio pubblico all'altezza della località di Meoste. Una settantina di metri durante i quali il marciapiede, ad oggi assente, verrà realizzato ex novo.

Cantieri che dovrebbero terminare entro il mese, e successivamente si passerà all'amlpialemto del marciapiede dall'altro lato della carreggiata, a partire dalla chiesa dei Testimoni di Geova fino all'altezza di via Mattei. In questo caso, la fine dei lavori è prevista per la prima settimana di aprile. Complessivamente, il Comune ha stanziato oltre 40mila euro. Non sono previsti cambiamenti alla normale viabilità durante gli interventi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Giungerà a compimento l'intervento di restyling e di riqualificazione di questa importante arteria iniziato circa un anno fa con i lavori alla rete idrica da parte di Publiacqua, realizzati in più tappe – spiega il sindaco Francesco Casini –  Un intervento del valore di oltre un milione di euro che finalmente renderà la Sp 1 più funzionale, bella e soprattutto sicura per i tanti automobilisti che la percorrono ogni giorno e, grazie ai nuovi marciapiedi, anche per i pedoni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Toscana, 3 nuovi focolai. Ordinanza di Rossi: "Contagiati vadano in albergo o multa di 5.000 euro"

  • Coronavirus: si torna a salire a causa dei cluster, 2 decessi e 19 nuovi casi 

  • Gignoro: malore per l'autista Ataf, perde il controllo del bus e si schianta. Chiusa via del Guarlone | FOTO

  • Rissa in spiaggia, denunciati sei giovani fiorentini

  • Emergenza coronavirus non impatta sul mattone: Firenze città più cara d'Italia

  • Coronavirus, dipendenti senza mascherina: chiuso e multato un supermercato

Torna su
FirenzeToday è in caricamento