La protesta dell'Aduc contro gli autovelox di viale Etruria e Gramsci

I due macchinari, viale Etruria e viale Gramsci, per il controllo della velocità hanno mietuto migliaia di vittime tanto che l'Aduc si è chiesta se siano le istallazioni siano regolari

autovelox_5Nei giorni scorsi c'è stata una grossa polemica riguardo migliaia di multe fatte agli automobilisti sia in viale Etruria che in viale Gramsci. Il primo cittadino Matteo Renzi intervistato da la Nazione, si era detto preoccupato per l'esoso numero di sanzioni amministrative. Oggi arriva la risposta dell'associazione dei consumatori contestando l'affermazione di Renzi per cui “Tutti gli autovelox sono in posizione regolare e correttamente segnalati”.

Aduc analizza distintamente entrambi gli autovelox:
nel caso di Viale Etruria Aduc contesta la non – visibilità del cartello: "il Sindaco dice (sempre a La Nazione) che piu' che preoccupato per la quantita' di multe comminate da quel singolo apparecchio, e' piu' preoccupato del fatto che le multe non sono 44.000 come detto dal suo comandante dei vigili, ma 28.000. E allora? Forse che 28.000 sono una media nazionale accettabile? O forse questo serve a dimenticare -come riconosciuto dal medesimo comandante dei vigili- che il cartello di preavviso era coperto dagli stendardi pubblicitari e che l'autovelox stesso era nascosto dietro un palo? E' questa la correttezza e la regolarita' di questa installazione?"

per viale Gramsci Aduc parla di installazione non corretta: "Il codice della strada dice che in caso dell'intersezione di una strada dopo il cartello di preavviso della presenza dell'autovelox, lo stesso cartello debba essere ripetuto. Cosi' non e' per l'intersezione di viale Bernardo Segni. E' questa la correttezza e la regolarita' di questa installazione?"

In conclusione l'associazione per i diritti degli utenti e dei consumatori ha fatto un esposto alla procura della Repubblica, inoltre consiglia ai multati degli autovelox:


 – per quelle di viale Etruria e viale Gramsci, consigliamo il ricorso al giudice di pace;
 – per le altri (escludendo viale XI Agosto, ponte all'Indiano e viale Marco Polo che sono installazioni regolari), consigliamo di aspettare al massimo una settimana prima della scadenza dei 60 giorni dalla notifica, e decidere se pagare o ricorrere in base ai fatti noti in quel momento. Fatti che per ora vedono Il Sindaco genericamente dire che tutti gli autovelox sono regolari (e le nostre osservazioni che evidenziano il contrario per alcuni) e il piano generale del traffico urbano (almeno quello noto e confermato da diverse autorita' da noi interpellate) che dice il contrario.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Firenze usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Via Baracca: vinti 500mila euro con un "Gratta e Vinci"

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

  • Lavoro: concorso per 84 assunzioni in Regione Toscana

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Donna morta in hotel: "gioco erotico finito male", indagato il compagno

  • Coronavirus: Rossi-Burioni, rissa sui social per la quarantena dei cinesi

Torna su
FirenzeToday è in caricamento