Islam: nuovo centro a Empoli  

Il sindaco e il proposto Don Guido Engels all'inaugurazione. Barnini: "Empoli città della convivenza"

Stamani è stata inaugurata la nuova sede dell'Associazione empolese per il dialogo, l’integrazione e la convivenza’. Da oltre un anno la comunità islamica locale cercava uno spazio dove accogliere tutti i fedeli musulmani - da anni infatti i soci dell’associazione si riunivano in spazi insufficienti in un fondo nella frazione di Pontorme - trovato all'interno di un capannone nella zona commerciale di Carraia. Presenti questa mattina anche  il sindaco Brenda Barnini e il proposto Don Guido Engels, rispettivamente in rappresentanza della società civile e della chiesa cattolica. 

"Sono qui in rappresentanza di tutti gli empolesi per affermare il valore della cittadinanza tutta. Vivere insieme significa vivere in modo sicuro. Rispettare le tradizioni e i valori altrui – spiega il sindaco Brenda Barnini – è l’unico modo per convivere ad abitare le nostre città in modo confortevole. Empoli è da anni città dell’accoglienza e della convivenza. Ricordo a tutti che siamo a qui a festeggiare il ‘trasloco’ di una sede che già era nel nostro territorio da anni. Da anni a Pontorme la comunità islamica si riuniva". "Oggi uomini e donne di fede musulmana hanno trovato una nuova casa in uno spazio più ampio, dove hanno dignità di essere ospitati anche donne e bambini, cosa fondamentale. Tutti loro sì sono impegnati con sacrificio per trovare questo luogo adeguato, hanno lavorato e raccolto i fondi per fare questo sforzo tutti insieme. C’è qualcuno che non perde occasione purtroppo per cercare di dividere, per fortuna senza risultato. E la presenza del Proposto Don Guido è la testimonianza del fatto che questo è un passaggio naturale per una città che da anni accoglie e convive con culture diverse. Per farvi capire non solo quella islamica aveva bisogno di spazi, ma sono a conoscenza che anche il gruppo empolese di fede buddista cerca spazi più ampi. La società cambia e noi come amministrazione comunale cerchiamo di aiutare a far convivere tutti".

Presenti anche Abo Zakaria, responsabile Imam della comunità islamica di Santa Croce sull’Arno ed Empoli; Zahim Lahoucine il suo vice, fra gli altri lo storico socio dell’associazione Zeroual Mohammed. Fra i rappresentanti di polizia di stato e carabinieri il dirigente del commissariato Francesco Zunino e il capitano Giorgio Guerrini. Al termine della cerimonia è stato offerto un rinfresco a base di specialità arabe.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo morto nella sua auto: è il genero di Roberto Cavalli

  • Tramvia sovraffollata, la Cgil: “Situazione insostenibile"

  • Via Palazzuolo: completamente nuda semina il panico in strada

  • Versilia: fiorentina muore durante una gita in montagna

  • Aeroporto di Peretola: nuovi voli da Firenze grazie a Vueling

  • Piero Pelù si è sposato con Gianna / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento