Potrebbe essere stati uccisi prima di giovedì. Interrogato l'ex -compagno di Gianni Coli

Dopo il duplice omicidio di via Baccio da Montelupo, oggi una nuova perquisizione. Non è escluso che le vittime siano state uccise prima di giovedì. Oggi è stato ascoltato l'ex - compagno di Gianni Coli

Una nuova perquisizione è stata disposta dal sostituto procuratore Luciana Piras nell'appartamento di Firenze dove ieri sono stati trovati cadaveri Bruna Boldi e Gianni Coli, madre e figlio uccisi a coltellate. L'ispezione è in corso da stamani e viene svolta da personale della polizia scientifica di Firenze e di Roma.
L'obiettivo, secondo quanto appreso in ambienti investigativi, é fare una mappatura dettagliata delle tracce presenti nell'abitazione, in particolare quelle di sangue, dopo il primo sopralluogo effettuato ieri a seguito del rinvenimento dei cadaveri. Sarà necessaria l'autopsia per stabilire il giorno esatto del duplice omicidio.


Tra gli investigatori infatti stanno emergendo dubbi su quando sia avvenuto il duplice omicidio, che finora è stato fatto risalire alla serata di giovedì scorso. A seguito di alcune testimonianze però non è escluso che i due siano stati uccisi anche prima. Testimoni infatti avrebbero detto alla polizia che non vedevano le vittime da un paio di giorni.


L'autopsia si dovrebbe svolgere martedì prossimo all' Istituto di medicina legale di Firenze. Negli uffici della questura stanno proseguendo da ieri i colloqui degli investigatori con amici e conoscenti delle vittime. Le indagini stanno al momento cercando di ricostruire la rete di relazioni dei due, e in particolare quella di Gianni Coli. Si tratterebbe, secondo quanto appreso, di relazioni di amicizia, anche di vecchia data, ma anche di conoscenze occasionali ed episodiche.


L'EX - Sarebbe stato sentito negli uffici della squadra mobile di Firenze un uomo con cui Gianni Coli,  avrebbe avuto una lunga relazione sentimentale molti anni fa, sembra una ventina, e con cui avrebbe mantenuto ancora rapporti di amicizia. L'ex compagno di Coli è uno dei testimoni che la polizia ha ascoltato finora. Dal suo racconto potrebbero essere scaturiti dettagli importanti, ai fini delle indagini, relativi, in particolare, alla vita recente della vittima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi incidente a Ponte a Greve: traffico bloccato / FOTO

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • Scandalo parcheggi abusivi, raffica di arresti. In manette anche il capo dei controllori Sas

  • I mercatini di gennaio a Firenze

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Incidente a Novoli: traffico bloccato / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento