Via Bocci: insulta il gestore di un locale, in tasca un coltello

Un ventottenne è stato fermato dopo aver inveito contro i gestori di un circolo privato. Durante la perquisizione indosso all'uomo è stato ritrovato un coltello

La notte scorsa i titolari di un circolo privato in via Bocci, a Rifredi, gli hanno negato l’uso del bar e del biliardo perché non essendo socio era privo di tessera. La risposta di un cittadino marocchino di 28 anni sono stati epiteti, insulti per finire alle minacce. Il baccano è stato tale da dover far arrivare sul posto una pattuglia della polizia.  Il ventottenne, pregiudicato per una serie di reati,  è finito in Questura per essere  identificato in quanto privo di documenti. Addosso gli agenti gli hanno trovato un coltello multiuso comportando così una denuncia per possesso ingiustificato di strumento atto a offendere.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Delirio in Via de'Pucci: chiuso lo Shot Cafè

  • Stazione di Rifredi: ragazza muore investita dal treno / FOTO

  • Paura all'aeroporto di Peretola: tenta di disarmare militare dell'Esercito

  • Crac Costruzioni Margheri: sette condanne per bancarotta

  • Carceri: sesso per i detenuti, chiesto intervento della Regione  

  • San Jacopino: allarme bomba / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento