Tutti gli innamorati agli Uffizi: le coppie sono entrate con biglietto ridotto

In occasione della Festa dei Doni organizzata nella ricorrenza del matrimonio tra Agnolo Doni e Maddalena Strozzi

Una giovane coppia oggi agli Uffizi

La Galleria degli Uffizi affollata da centinaia di coppie, oggi, in occasione della Festa dei Doni organizzata nella ricorrenza del matrimonio tra Agnolo Doni e Maddalena Strozzi, per i quali Michelangelo Buonarroti realizzò il celebre Tondo e Raffaello ne dipinse i ritratti.

Per celebrare l'anniversario delle loro nozze, avvenute il 31 gennaio del 1503, il museo ha stabilito che le coppie in visita durante la giornata avessero lo sconto del 50%.

Tantissime coppie di giovani e persone che hanno deciso di passare insieme tutta la loro vita non hanno perso l'occasione di visitare una delle Gallerie più famose al mondo

"Possiamo dire che questa prima sperimentale edizione della Festa dei Doni è stata un successo -  ha  commenta il direttore degli Uffizi Eike Schmidt - innamorati da tutta Italia hanno deciso di venire a Firenze e trascorrere con noi questa ricorrenza così speciale per l'arte e per i sentimenti, ammirando mano nella mano i grandi capolavori custoditi nelle sale del nostro museo".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Via del Pergolino: sgombero della ex clinica, strada chiusa

  • Cronaca

    Lastra a Signa: incendio nella notte, due donne intossicate dal fumo

  • Cronaca

    Anziani maltrattati in una struttura: la denuncia dei dipendenti

  • Politica

    Genitori di Renzi ai domiciliari: a breve l'interrogatorio

I più letti della settimana

  • "Quattro ristoranti": la trattoria che ha detto "no" allo chef Borghese

  • Tramvia: linea 2 strapiena, la protesta di un fiorentino

  • Tragedia a Calenzano: 21enne muore in polisportiva

  • Incendio all'Uci Cinemas di Campi Bisenzio: evacuate 1200 persone

  • Morto Salvatore Spera: il re della pizza a Firenze

  • Tramvia, la Soprintendenza: “La linea per Bagno a Ripoli così non si può fare”

Torna su
FirenzeToday è in caricamento