Incidente a Novoli: per evitare la tramvia 'abbatte' un semaforo / FOTO

Poche settimane fa si era sfiorato un frontale

Sfiorato l'incidente tra un'auto e un convoglio della tramvia nel pomeriggio di sabato, a Novoli, lungo il tracciato della linea 2, sul ponte sopra il Mugnone che collega via Mariti a viale Redi.

Un'auto, che arrivava da via Mariti, secondo quanto ricostruito, avrebbe invaso la sede stradale dove passano i binari della tramvia.

In direzione opposta arrivava un 'Sirio', l'auto ha quindi svoltato verso sinistra per evitare la tramvia e si è schiantata contro un semaforo, abbattendolo.

Alla guida un signore piuttosto anziano, secondo quanto scrivono alcuni sutenti sul gruppo Facebook 'Osservatorio lavori tramvia Firenze' (dove sono state pubblicate le foto che vedete sotto).

A causa dell'incidente il servizio della tramvia è stato interrotto per alcuni minuti, per poi ripartire regolarmente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Viadotto San Donato: sfiorato il frontale auto-tramvia / VIDEO

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Firenze usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Toscana 35 nuovi casi: il doppio rispetto a ieri. I decessi sono 5, di cui 4 nel Fiorentino

  • Le Frecce tricolori volano "a domicilio": il giro d'Italia passa da Firenze

  • Femminicidio a Cuneo: fermato un ex militare fiorentino

  • Coronavirus: in Toscana positivo l'1%. Quattro su cinque sono asintomatici

  • Fase 2: hotel al collasso, lavoratori alla fame. Confindustria Firenze: "Situazione sociale sarà drammatica"

  • Paura Isolotto: ambulanza esce di strada e finisce contro una vetrina / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento