Rufina, frontale tra due auto: grave un bambino di 7 anni

Il giovane ferito è ricoverato in codice rosso al Meyer

Un bambino di 7 anni è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale pediatrico Meyer a seguito di un incidente stradale in cui è rimasto coinvolto insieme al padre. L'incidente - un frontale tra due auto - è avvenuto ieri sera intorno alle 19.30 sulla statale Tosco-Romagnola, tra Scopeti e Casini, nel comune di Rufina (Firenze). Il bilancio complessivo conta tre feriti gravi, oltre al bambino che comunque non è in pericolo di vita.

Nel frontale tra le due auto sono rimasti coinvolti infatti anche il padre, di 40 anni, e gli occupanti dell'altra auto. Padre e bambino, residenti a Londa, sono stati estratti dalle lamiere dell'auto dalla squadra dei vigili del fuoco e poi sono stati affidati alle cure del personale sanitario del 118 e trasportati in ospedale in codice rosso.

Il bambino è stato ricoverato al Meyer, il padre a Careggi. In codice rosso anche l'uomo di 51 anni e la donna di 74 anni, trasportati al Santa Maria Annunziata di Bagno a Ripoli, che si trovavano sull'altra auto. I due sono di Pontassieve. Oltre ai vigili del fuoco e ai sanitari del 118 sul posto sono accorsi anche i carabinieri: a loro è affidato il compito di ricostruire la dinamica del terribile scontro frontale. Disagi per la viabilità a lungo bloccata in quel tratto, poi il traffico è ripreso regolarmente solo in tarda serata.

AGGIORNAMENTO ore 12 - Il bambino è ricoverato al trauma center del Meyer, in condizioni stabili e per fortuna non in pericolo di vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Via Baracca: vinti 500mila euro con un "Gratta e Vinci"

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

  • Lavoro: concorso per 84 assunzioni in Regione Toscana

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Donna morta in hotel: "gioco erotico finito male", indagato il compagno

  • Coronavirus: Rossi-Burioni, rissa sui social per la quarantena dei cinesi

Torna su
FirenzeToday è in caricamento