Incidente in via Cavour: furgone fa manovra e danneggia il Chiostro dello Scalzo / FOTO

Un nuovo episodio dopo il danneggiamento di una colonna del Vasariano, l'autista se ne era andato facendo anche un altro incidente: rintracciato grazie ad un passante

Dopo il caso della colonna del Corridoio Vasariano pesantemente danneggiata a Ponte Vecchio, dopo il danneggiamento scampato per un soffio agli Uffizi, un altro incidente in pieno centro che che questa volta ha arrecato danni al Chiostro dello Scalzo, in via Cavour.

Un uomo stava facendo manovra con il proprio furgone ed ha urtato il cornicione posto sopra l’accesso del Chiostro (i danni si vedono nelle foto sotto).

Corridoio Vasariano danneggiato: la folle manovre del maxi camion / VIDEO

La polizia municipale, intervenuta sul posto, ha trovato che la parte sinistra del cornicione era crollata spezzandosi in tre pezzi più grandi e in altri frammenti.

Per fortuna un passante ha trascritto il numero di targa del furgone che ha fatto il danno e che poi si è allontanato immediatamente.

Grazie alle informazioni fornite dal testimone gli agenti della polizia municipale hanno rintracciato il veicolo e il suo autista che, sul momento, era intento in operazioni di scarico nella vicina via Venezia.

Il fatto risale 14 maggio scorso, con la polizia municipale intervenuta dopo la chiamata del passante intorno alle 7:15, ma la notizia è stata diffusa solo questa mattina, sabato 18 maggio.

L'autista, dipendente di una società di trasporti, ha detto ai vigili di non essere a conoscenza di quanto successo.

La visione dei filmati delle telecamere di sorveglianza ha però confermato che il veicolo rintracciato in via Venezia era lo stesso che a causa di una manovra sul marciapiede aveva urtato e causato il crollo del cornicione.

Il direttore degli Uffizi: "Troppi incidenti, patrimonio a rischio: chiudere il lungarno"

La polizia municipale ha inoltre verificato che lo stesso furgone ha fatto un secondo incidente, con un'altra manovra, urtando anche due veicoli in sosta in via Venezia.

Per lui sono scattate diverse sanzioni: dalla multa per urto contro ostacoli prevedibili (42 euro per entrambi i sinistri) al transito sul marciapiede (altri 42 euro), dal non aver messo in sicurezza la strada dopo l’urto  (87 euro e 2 punti sulla patente), fino alla fuga da sinistro stradale con soli danni a cose (euro 87 e 2 punti per entrambi gli incidenti) e per arrivare al transito senza autorizzazione in Ztl (euro 83): in tutto un totale di 553 euro di multa e la decurtazione di 6 punti sulla patente.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fratelli morti in hotel, l'autopsia: arresto cardiorespiratorio da intossicazione di stupefacenti

  • Stazione di Rifredi: ragazza muore investita dal treno / FOTO

  • Sylvie Lubamba: “Sono in crisi, ho chiesto il reddito di cittadinanza" 

  • 'Miss Nonna Italiana 2019': premiata anche una fiorentina

  • Paura all'aeroporto di Peretola: tenta di disarmare militare dell'Esercito

  • Parcheggi sulle strisce blu: “Dal 2020 gratis per i residenti in tutte le Zcs”

Torna su
FirenzeToday è in caricamento