Incidente moto-furgone: morto il centauro 20enne

I sanitari e i vigili del fuoco avevano fatto ripartire il suo cuore con un massaggio cardiaco

I soccorritori nel luogo dell'incidente

Il suo cuore aveva ripreso a battere grazie al massaggio cardiaco al quale si erano alternati i soccorritori del 118 e i vigili del fuoco, superato l'arresto cardiaco era stato trasportato d'urgenza all'ospedale senese delle Scotte. Dopo tre giorni il ventenne Alessandro Bindi, originario del valdarno fiorentino, è morto per le gravi conseguenze dell'incidente avvenuto sabato scorso 21 luglio.

Il giovane, a bordo della sua moto, si era scontrato con un furgoncino lungo la strada regionale 69 all'altezza di Poggio Bagnoli nel comune di Laterina Pergine Valdarno. Le sue condizioni erano apparse subito molto gravi, prima l'arresto cardiaco, poi il riscontro di un trauma cranico commotivo, un trauma toracico e agli arti.

La sua morte è sopraggiunta nella serata di martedì e ha lasciato sconvolta la comunità di Figline Valdarno Incisa dove risiedeva e tutto il Valdarno dove era molto conosciuto, vista anche la sua passione per il softair con il gruppo dei Rebeles.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

  • Terremoto in Mugello, al lavoro per identificare la faglia: "Sciame sismico prosegue"

  • Maltempo: rischio nevicate in città

Torna su
FirenzeToday è in caricamento