Morto investito dal bus: autista Ataf indagato per omicidio stradale

Il pm ha disposto il sequestro del telefono cellulare del conducente, per escludere l'eventualità che fosse al telefono

E' indagato con l'ipotesi di reato di omicidio stradale l'autista del bus della linea 23 dell'Ataf che lunedì scorso, 14 gennaio, intorno alle ore 14, in via Datini ha investito un uomo di 78 anni e il suo badante, mentre si trovavano sulla carreggiata all'angolo con via Erbosa.

Il 78enne è morto nella serata di martedì, il giorno successivo all'incidente. Ferito invece leggermente il badante.

L'autista indagato, secondo quanto appreso, è un uomo di 59 anni, residente nell'Aretino, con un'esperienza pluridecennale come autista di bus.

Il pm Concetta Gintoli ha disposto il sequestro del suo smartphone per effettuare accertamenti volti ad escludere l'eventualità che fosse al telefono al momento dell'incidente.

Sono stati sequestrati anche gli abiti dell'anziano e del badante, al fine di individuare segni che possano aiutare a ricostruire la dinamica dell'accaduto. Oggi è stata effettuata l'autopsia sul corpo del 78enne, che sarebbe morto per le ferite alla testa riportate in seguito alla caduta dovuta all'impatto con il bus.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tramvia: il rendering con tutte le fermate della linea 3.2 / FOTO

  • Cronaca

    Matteo Renzi sull'arresto dei genitori: “Un capolavoro mediatico”

  • Cronaca

    Ataf rivoluzione: ecco gli autobus della 'flotta ecologica' / FOTO

  • Cronaca

    Tragedia a Calenzano: 21enne muore in polisportiva

I più letti della settimana

  • "Quattro ristoranti": la trattoria che ha detto "no" allo chef Borghese

  • Alessandro Borghese a Firenze: ecco i "Quattro ristoranti" in gara

  • Tramvia: linea 2 strapiena, la protesta di un fiorentino

  • Incendio all'Uci Cinemas di Campi Bisenzio: evacuate 1200 persone

  • Morto Salvatore Spera: il re della pizza a Firenze

  • Tramvia, la Soprintendenza: “La linea per Bagno a Ripoli così non si può fare”

Torna su
FirenzeToday è in caricamento