Giovane ucciso da pirata della strada a Empoli: c'è un indagato

Si tratta di un imprenditore della provincia fiorentina. Sequestrato un furgone bianco

Probabile svolta nell'ambito dell'indagine sul ciclista senegalese di 23 anni travolto e ucciso da un pirata della strada a Empoli, lungo la extraurbana secondaria ‘Variante di Molin Nuovo’, alle prime luci di mercoledì 25 settembre. La procura di Firenze ha infatti iscritto una persona sul registro degli indagati con l'accusa di omicidio stradale e omissione di soccorso: un imprenditore della provincia fiorentina.

All'uomo, che possiede un'attività commerciale a Empoli, è stato anche sequestrato un furgone bianco su ordine del pm Sandro Cutrignelli, titolare dell'indagine. Sul mezzo sequestrato dalla polizia giudiziaria saranno presto svolti accertamenti e analisi. All'indagato sono stati anche notificati gli atti del procedimento in cui è coinvolto, al fine di nominare un consulente di parte in vista dell'autopsia sul cadavere della vittima, che si terrà nei prossimi giorni.

"C’è grande sgomento per ciò che è accaduto - aveva detto il sindaco di Empoli Brenda Bernini commentando la tragica fine del ciclista che risiedeva nell'Empolese, lavorava a Campi Bisenzio e non aveva parenti in Italia - la morte di un ragazzo così giovane lascia un senso di ingiustizia e rabbia che non trova pace". Probabilmente lo stesso Comune di Empoli si costituirà parte civile in un eventuale processo a carico del responsabile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi incidente a Ponte a Greve: traffico bloccato / FOTO

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • Scandalo parcheggi abusivi, raffica di arresti. In manette anche il capo dei controllori Sas

  • Palazzo Vecchio: nuovi concorsi per posti di lavoro a tempo indeterminato in Comune

  • I mercatini di gennaio a Firenze

Torna su
FirenzeToday è in caricamento