Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

Il video è diventato virale

Venerdì pomeriggio imprevisto lungo Via Canova. Quando è scattato il semaforo verde, a un mezzo che trasporta i defunti dell'Humanitas si è aperto il portellone e la bara che trasportava è scivolata lungo i rulli cadendo poi sull'asfalto.

Immediata la corsa dei lavoratori per recuperare la cassa in legno sotto gli occhi dei guidatori. Il video dell'incidente, registrato da alcuni automobilisti, è subito diventato virale nelle chat dei social. 

Mario Pacinotti, presidente della Fondazione Pas, di cui fa parte l'Humanitas di Scandicci, scrive su Facebook: "Purtroppo è accaduto ai nostri operatori. Persone distrutte da un errore e da un guasto che dovremo chiarire. Anni di lavoro e professionalità che rischiano di essere distrutti nel gioco di chi ha pubblicato un video con tanto di emoticon e risate senza preoccuparsi del dolore degli altri. Abbiamo fatto i nostri passi e le nostre scuse soprattutto a chi è stato colpito da un dolore in più nel momento dolore. Ma le risate e le battute no. Sono fuori luogo, completamente fuori luogo per il rispetto di tutti".

Sull'episodio è intervenuto anche il sindaco Sandro Fallani con un lungo post su Facebook in difesa dell'operato dell'Humanitas del comune delle Torri: "L'Humanitas da 122 accompagna e sostiene la nostra città prima ancora che si chiamasse Scandicci. Nasce sui valori del mutualismo e del sostegno alla fragilità, da una base laica e cooperativistica che ha visto impegnati a titolo volontario generazioni e generazioni di nostri concittadini che attraverso il servizio agli altri, ha fatto crescere in città coesione sociale e servizi alla persona. Oggi è enormemente cresciuta ed è una delle realta sociali più importanti della nostra Regione con i suoi servizi e il suo patrimonio sociale. Le onoranze funebri sono uno di questi, un servizio importante per la comunità, svolto da persone che con delicatezza e professionalità hanno l'ingrato e necessario compito di entrare nel dolore privato e intimo delle famiglie. Per questo e per molto altro ancora, non accetto sorrisi e dileggi per lo spiacevolissimo incidente di ieri che frustra prima di tutti i lavoratori, ma invito tutti a esprimersi e a far sentire il sostegno per il grande lavoro, silenzioso e quotidiano svolto dalla nostra principale associazione di volontariato".

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formaggio e uova richiamati per rischio contaminazione

  • Lavaggi in lavatrice senza sapone con le "sfere magiche": ecco la novità | FOTO

  • Incidente in via Nardi: scooter travolto da auto, 20enne gravissima

  • Gavinana: senzatetto morta nei giardini / FOTO

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Parcheggi su strisce blu: gratis per tutti i residenti a partire dal 30 marzo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento