Incidente a Castelfiorentino: ragazzo investito dal treno

La testimonianza shock: "C'era gente che rideva"

Grave incidente questa mattina nei pressi della stazione ferroviaria di Castelfiorentino. Intorno alle 13, infatti, un 21enne è stato investito tra le stazione di Certaldo e Granaiolo. Il giovane avrebbe attraversato i binari, dopo aver oltrepassato le barriere abbassate, senza accorgersi del passaggio dei convogli.  Sul posto i mezzi di soccorso e l'elicottero Pegaso. Inevitabili i ritardi sulla viabilità ferroviaria. 

Alla tragedia si è aggiunto anche lo sdegno per il comportamento di alcuni presenti. Infatti in un post su Facebook un testimone racconta come alcune persone si siano messe a ridere. Il fotografo Francesco Nigi scrive su Facebook: "Hanno appena investito un ragazzetto col treno a Castelfiorentino. Non so se sia vivo, già l’aver visto la scena mi ha lasciato abbastanza scioccato. La cosa che però mi ha veramente inorridito erano le persone che ci ridevano su. Indipendentemente dalle colpe e dalla negligenza del ragazzo nell’attraversare durante l’arrivo del treno, non è proprio il massimo ridere della probabile morte di una persona. Auguro all’umanità un meteorite enorme. Dio rimetti i dinosauri".

Gli fa eco il sindaco Falorni: "Questa esternazione di Francesco, ragazzo dai valori ferrei, non può che trovarmi d’accordo, quanto meno nella riflessione. Ma davvero siamo arrivati al punto di ridere di una disgrazia così? Recuperiamo la nostra umanità, gente. Così facciamo abbastanza schifo. Ci uniamo insieme nella speranza per il ragazzo coinvolto, e abbracciamo la sua famiglia".

Il primo cittadino, seguendo il caso, ha poi aggiunto: "Aggiornamento ragazzo investito nei pressi della Stazione. È attualmente all’Ospedale, la prognosi non è stata sciolta, ma prevale la speranza. Ringrazio chi mi sta tenendo aggiornato sull’evoluzione della situazione, e vi dico che ci tengo a darvi queste notizie, perché non avete idea della valanga di richieste di aggiornamento, e di espressioni di solidarietà, che mi è arrivata a seguito del post sul messaggio di Francesco Nigi. Il che dovrebbe farci fare alcune considerazioni precise:1) Siamo una comunità meravigliosa, in cui prevalgono in maniera strapreponderante i valori positivi, e quindi capite perché sono innamorato di Castello e dei castellani, e ho tutta la fiducia di questo mondo in loro; 2) anche a Castello, come da tutte le parti del mondo, abbiamo qualche testa a pinolo. A cui vogliamo, nonostante tutto, bene come se non lo fosse, e che speriamo possa convertirsi in qualcosa di buono grazie alla buona influenza della comunità. Continuiamo a tenerci informati sulla situazione del povero ragazzo".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • La migliore caffetteria d'Italia è a Firenze

  • Sgombero in via Baracca: coinvolte decine di famiglie, caos traffico / FOTO

  • La rinascita della Fortezza: dalla criminalità alla pista di pattinaggio più lunga d'Europa | FOTO

  • Pelago, violenta rissa per un parcheggio: prognosi fino a 30 giorni, 4 denunciati

  • Firenze low cost: ecco dove mangiare un bene spendendo poco

Torna su
FirenzeToday è in caricamento