Corridoio irregolare, sequestrata la terrazza dell'hotel Baglioni

Anomalie in uno dei roof garden più belli di Firenze: tre indagati

Una tettoia più grande del normale. E' questa l'irregolarità contestata dagli inquirenti che è costata all'hotel Baglioni il sequestro di una parte della terrazza situata in cima al palazzo che ospita lo storico albergo in piazza dell'Unità. A scriverlo è il quotidiano La Repubblica, che spiega come ad essere sotto sequestro sia il corridoio che conduce al giardino pensile del Baglioni. L'anomalia sarebbe costituita dall'aumento delle dimensioni della tettoia, che sarebbe così parzialmente abusiva. 

Da lassù si gode una veduta magnifica su Firenze. Il gip ha così accolto la richiesta del pm per il sequestro e l'amministratore della società proprietaria dell’albergo è stato messo sotto indagine per violazione della legge sull'edilizia insieme al titolare della ditta esecutrice e l’architetto direttore dei lavori: secondo la procura, in quella parte del roof garden hanno eseguito i lavori in difformità rispetto al permesso di costruire regolarmente ottenuto. Rischiano una condanna fino a due anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi anche i figli della coppia infettata 

  • I migliori locali di Firenze, dalla pizza alla cucina etnica: ecco i 12 vincitori

  • Coronavirus: dalla Cina stanno rientrando a Prato e Firenze 2.500 persone

  • Incidente alla Fortezza: auto ribaltata in Viale Strozzi

  • Folle inseguimento, paura sui viali: 14enne semina il panico

  • Frecciarossa deragliato a Lodi: prodotto a Firenze il pezzo difettoso del cambio all'origine della tragedia

Torna su
FirenzeToday è in caricamento