Alla guida ubriachi o drogati: raffica di denunce grazie ai controlli dei carabinieri

Automobilisti fermati a Firenze, Pontassieve, Borgo San Lorenzo e nella Piana fiorentina

Raffica di denunce per guida in stato di ebbrezza o sotto uso di stupefacenti, lo scorso fine settimana, a Firenze e provincia. In Oltrarno sono stati denunciati dai carabinieri quattro automobilisti perché trovati ubriachi alla guida (3 toscani e un sudamericano) mentre un fiorentino è stato denunciato perché sorpreso alla guida sotto l’effetto di droga.

Nel comune di Borgo San Lorenzo è stato denunciato per guida sotto l’influenza di alcool e stupefacenti un 31enne del posto, cui è stata ritirata la patente. Denunciato, sempre dai carabinieri, anche un 21enne del luogo, anch'egli perché sorpreso alla guida ubriaco. A Pontassieve poi i militari hanno controllato e denunciato un 37enne del luogo, perché ubriaco alla guida e anche perché senza patente, essendogli stata sospesa precedentemente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella piana fiorentina, infine, denunciate due persone sorprese alla guida con tasso alcolemico superiore al limite consentito mentre altre sei sono state segnalate amministrativamente alla prefettura di Firenze per uso personale di stupefacenti. Nell’Empolese altre tre persone sono state segnalate amministrativamente per uso personale di stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Einaudi Institute: "La Toscana arriverà per ultima a quota zero contagi"

  • Fare la spesa in Toscana al tempo del Covid-19: ecco cosa cambia

  • Bambini mezz'ora a spasso, Prato contro Firenze: "Allucinante, vi siete accorti che c'è una pandemia?"

  • Coronavirus, emergenza studenti fuori sede: “In 10mila non riescono più a pagare l’affitto”

  • Coronavirus: fase acuta dell'emergenza, i casi nel Fiorentino 

  • Coop: chiusi la domenica tutti i punti vendita fino a metà aprile

Torna su
FirenzeToday è in caricamento