Guerra ai risciò abusivi: ancora una multa

Senza autorizzazione nel centro storico

Ancora un risciò senza autorizzazione scoperto dalla Polizia Municipale. È successo mercoledì pomeriggio intorno alle 16 in zona Duomo. Gli agenti del distaccamento Zona Centrale impegnati nei controlli mirati all’abusivismo nel settore turistico hanno fermato il conducente di un risciò, un cittadino siriano di 56 anni residente a Firenze.

Dalle verifiche è emerso che il mezzo, intestato a un’associazione culturale, effettuava giri turistici, pubblicizzati con tanto di tariffe e percorsi sullo stesso veicolo, in modo abusivo. Questa attività può infatti essere svolta senza autorizzazione soltanto per i soci dell’associazione e le persone a bordo non lo erano, come hanno appurato gli agenti di Polizia Municipale. E visto che per svolgere questa attività serve la specifica autorizzazione per Ncc, autorizzazione che il conducente non aveva, per l’uomo è scattata una multa di oltre 500 euro. Si tratta della multa per aver adibito a Ncc un veicolo non destinato a questo uso (169 euro) e di quella per la mancanza dell’abilitazione professionale necessaria (400 euro).

Per il mezzo è scattato il fermo per 60 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, altro caso sospetto a Firenze: il secondo tampone è positivo

  • Coronavirus, caso sospetto a Santa Maria Novella

  • Coronavirus: due i casi positivi in Toscana, dopo Firenze anche Pescia

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

  • Lavoro: concorso per 84 assunzioni in Regione Toscana

  • Coronavirus, mistero sulla comitiva "fantasma" rientrata a Firenze dalla Cina

Torna su
FirenzeToday è in caricamento