Giubbe Rosse: lo storico Caffè ora è un 'bene culturale' da preservare

E' stato riconosciuto con apposito decreto dal Ministero dei Beni artistici e culturali

Dopo il salvataggio da parte del gruppo Scudieri, un'altra buona notizia per lo storico caffè Giubbe Rosse di piazza della Repubblica. Il Mibac, Ministero dei beni artistici e culturali, lo ha riconosciuto infatti come 'bene culturale' da preservare con apposito decreto.

Soddisfatta la Filcams Cgil di Firenze, che si è battuta a lungo contro il fallimento del caffé, arrivato ad un passo dalla chiusura dopo numerose aste andate deserte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Salutiamo positivamente la decisione del Ministero, che si aggiunge al regolamento del Comune di Firenze - commenta la sindacalista Cgil Rosa Anna Lombardo -. Ora auspichiamo che nel rilancio del Caffè letterario tutti i lavoratori siano protagonisti. Quando diciamo protagonisti intendiamo che i lavoratori oggi presenti in forza al Caffè letterario passino dalla curatela alla nuova proprietà del gruppo Scudieri, che ha acquisito l'esercizio dopo ben tre aste".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fare la spesa in Toscana al tempo del Covid-19: ecco cosa cambia

  • Coronavirus: dipendente Esselunga risultato positivo al Covid-19

  • Bambini mezz'ora a spasso, Prato contro Firenze: "Allucinante, vi siete accorti che c'è una pandemia?"

  • Coronavirus, emergenza studenti fuori sede: “In 10mila non riescono più a pagare l’affitto”

  • Coronavirus: il quartiere è deserto e una famiglia di anatre arriva fino alla farmacia

  • Coronavirus: fase acuta dell'emergenza, i casi nel Fiorentino 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento