Gioco d'azzardo online: allarme dipendenza tra i giovanissimi

La società della salute apre un tavolo di prevenzione

Poker e casinò online possono diventare una malattia tra i giovanissimi motivo per cui la società della salute Firenze Nord-Ovest lancia l’allarme. Secondo le ultime indagini di Ars Toscana l’11% dei ragazzi tra i 15 e i 18 anni è a rischio dipendenza da gioco d’azzardo (soprattutto via web) mentre il 7,3% è già patologicamente ammalato. La società della salute fiorentina ha avviato un programma di prevenzione insieme alla UF Dipendenze della zona fiorentina nord ovest.

“Il gioco d'azzardo patologico – dichiara il presidente della Società della Salute fiorentina nord ovest, Enrico Panzi - non ha niente a che vedere con il gioco e il divertimento: si tratta invece di un vero e proprio disturbo comportamentale, le cui conseguenze personali e sociali sono paragonabili a quelle prodotte dalle sostanze psicotrope. E' una patologia vera ma che non viene percepita come tale. Per questo è importante pensare ad azioni mirate di informazione e contrasto”.

Se le rilevazioni epidemiologiche sono in continua evoluzione, il dato reale a oggi è rappresentato dai 1334 pazienti del 2015 in carico presso i servizi sanitari per le Dipendenze della Toscana, numero che è in crescita ogni anno.

I giochi preferiti rimangono quelli a vincita immediata nell’ordine slot machineVlt (Video lottery terminal), lotto lotterie. I dati economici, invece, parlano di un volume di gioco per l’anno 2015 di 88,2 miliardi di euro per l’Italia e di 4.566 milioni per la Toscana (fonte Agenzia delle dogane dei Monopoli). Secondo la stessa fonte, la percentuale di spesa pro capite per il gioco d’azzardo rispetto al reddito è stimata avere un valore medio del gioco/reddito pari al 9,7%.

Secondo le conclusioni dello studio Ars, il fenomeno del gioco d’azzardo in Toscana appare in lieve aumento e in continua evoluzione. Un fenomeno che mostra evidenti difficoltà nella sorveglianza e nel monitoraggio anche per l’incremento del “remote gambling” legato all’utilizzo della rete e degli strumenti informatici, un sommerso che non è tracciabile e valutabile.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fratelli morti in hotel, l'autopsia: arresto cardiorespiratorio da intossicazione di stupefacenti

  • Stazione di Rifredi: ragazza muore investita dal treno / FOTO

  • Sylvie Lubamba: “Sono in crisi, ho chiesto il reddito di cittadinanza" 

  • 'Miss Nonna Italiana 2019': premiata anche una fiorentina

  • Paura all'aeroporto di Peretola: tenta di disarmare militare dell'Esercito

  • Parcheggi sulle strisce blu: “Dal 2020 gratis per i residenti in tutte le Zcs”

Torna su
FirenzeToday è in caricamento