Gioberti: si taglia sulle braccia dentro il supermercato

Erano stati sorpresi durante un taccheggio

Supermercato (foto d'archivio)

Un atto di autolesionismo forse per distogliere l'attenzione e permettere ai due uomini che erano con lei di allontanarsi dopo un furto. Sembrerebbe questa l'ipotesi più verosimile per quanto accaduto ieri pomeriggio quando una 28enne marocchina si è tagliata con un collo di bottiglia alle braccia all'interno del supermercato Coop di Via Cimabue qualche attimo dopo che il trio era stato scoperto a taccheggiare. La donna ha infatti cominciato a ferirsi quando i complici, un 36enne tunisino suo compagno e un 48enne connazionale, sono stati fermati dalla polizia.

Entrambi i nordafricani potrebbero finire in manette con l'accusa di rapina impropria mentre la donna - portata in ospedale ma con ferite non gravi - potrebbe essere denunciata per favoreggiamento. 

Rapina in tabaccheria in Fra Beato Angelico
 

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Furti in casa: tornano i contributi per l’installazione degli allarmi

  • Abbronzatura, ecco come farla risaltare

I più letti della settimana

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Bambino di 8 anni muore dopo una settimana di agonia

  • Incendio all'Isolotto: colonna di fumo sulla città

  • Addio allo stress da posto fisso: così amore e viaggio ci hanno cambiato la vita

  • Incidente in montagna sulle Dolomiti: muore escursionista fiorentino

  • Terremoto: nuova scossa, la terra trema ancora

Torna su
FirenzeToday è in caricamento