Stazione Smn, rivoluzione gate: in funzione i nuovi varchi / FOTO - VIDEO

Ai binari solo con il biglietto, vita più dura per i ritardatari e qualche coda per uscire

Sono entrati in funzione oggi, annunciati da mesi, i nuovi gate alla stazione di Santa Maria Novella che consentono di accedere ai binari solamente ai passeggeri muniti di biglietto: una soluzione, già presente in altre stazioni d'Italia, come Milano, adottata da Ferrovie dello Stato per contrastare l'evasione del biglietto e limitare furti e accattonaggio.

L'interno della stazione è ora attraversato da una lungo 'muro' trasparente, interrotto da tre varchi, ognuno con quattro porte d'accesso, due per entrare e due per uscire. Non sono porte scorrevoli ma, per il momento, restano sempre aperte, sorvegliate dal personale di Trenitalia, che controlla i biglietti ai passeggeri prima di farli accedere nell'area dei binari (un'operazione che richiede il servizio fisso ai gate di decine di addetti).

VIDEO - Ecco come funzionano i gate

Gate anche ai binari 1 e 2, destinati ai regionali, sul lato ovest della stazione. La situazione questa mattina era piuttosto tranquilla, con numerosi poliziotti e 4/5 militari con i mitra, pattuglia fissa ormai da qualche tempo. Diversi i passeggeri d'accordo con la soluzione intrapresa, l'unico problema sono i tempi.

“Se sei in ritardo sarà più difficile riuscire a prendere il treno”, dice Alessio, 43enne, che arriva spesso per lavoro a Firenze da fuori città. “E' una cosa normale, basta abituarsi. Noi li abbiamo da tempo”, risponde un'anziana coppia di Milano, in visita in città.

“Una buona idea, e poi così hanno assunto personale”, scherza Riccardo, pendolare da Livorno, alludendo ai controllori posizionati ai gate. Voce contraria Camilla, fiorentina ma studentessa 21enne di Scienze Politiche a Bologna: “Non sono d'accordo, viviamo in una società sempre più controllata e chiusa da muri. Non è così che si crea sicurezza, anzi”. Qualche difficoltà si nota per i passeggeri appena arrivati e in uscita dai binari: i gate incanalano le persone in un percorso più stretto e un po' di coda si crea.

VIDEO - Coda per uscire dai gate

Il McDonald's sul lato via Valfonda per il momento non è più accessibile dall'esterno della stazione, ma solo dall'interno, per i passeggeri che hanno già superato i gate. Salvo, ma modificato, il camminamento da e per la rampa di piazzale Montelungo, anche per chi è senza biglietto: la 'scorciatoia' per chi vuole arrivare in centro ora sbuca in via Valfonda, passando dietro alla sede della Polfer (e non più lungo il binario 16).

Due genitori, infine, salutano la figlia in partenza: “Non sapevamo dei gate, non possiamo accompagnarla ai binari”. Romanticherie di un'altra epoca.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fratelli morti in hotel, l'autopsia: arresto cardiorespiratorio da intossicazione di stupefacenti

  • Stazione di Rifredi: ragazza muore investita dal treno / FOTO

  • Paura all'aeroporto di Peretola: tenta di disarmare militare dell'Esercito

  • Vedere Richard Gere a Firenze: ecco come fare 

  • Fiorentina, Nardella: “Nuovo stadio a Campi? Mi opporrò con tutte le forze”

  • Incidente stradale in via Orsini: morta la donna investita sulle strisce

Torna su
FirenzeToday è in caricamento