Furti a Sesto: burro di cacao per oscurare lo spioncino

Sventati due colpi in appartamento nel comune della Piana

Sabato notte la polizia ha arrestato due cittadini georgiani, di 37 e 39 anni, con l’accusa di tentato furto aggravato in abitazione. La polizia li ha sorpresi in un palazzo in via Della Gora, con al seguito chiave alterate, schede in plastica rigide, cacciaviti, chiave inglese, guanti, torcia e perfino del burro di cacao utilizzato dai malviventi per coprire gli spioncini delle porte delle case dei vicini di pianerottolo.

A dare l’allarme al 113 è stato un residente. Gli agenti delle volanti del commissariato locale sono subito intervenuti nel silenzio della notte, coordinati dalla sala operativa della questura di Firenze.

Arrivate a fari spenti e mimetizzandosi tra le auto in sosta, le “pantere” della polizia sono riuscite a non farsi notare dai malintenzionati nel frattempo alle prese, secondo quanto ricostruito al momento, con le serrature di almeno un paio di appartamenti.

Senza essere visti e sentiti, gli agenti sono riusciti ad entrare nel palazzo; dopo aver bloccato l’ascensore (tagliando così ogni via di fuga) sono piombati addosso ai malviventi che, nonostante un vano tentativo di sfuggire alle manette, sono stati immediatamente fermati.

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Le sagre di Ferragosto da non perdere

  • Furti in casa: tornano i contributi per l’installazione degli allarmi

I più letti della settimana

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Bambino di 8 anni muore dopo una settimana di agonia

  • Ondata di caldo: codice rosso oggi a Firenze

  • Incendio all'Isolotto: colonna di fumo sulla città

  • Tramvia: tram e scooter viaggeranno insieme

  • Tre ricette toscane per combattere il caldo estivo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento