Furti a Londa: tradito dal social network

Un arresto e una denuncia 

I carabinieri di Londa e Pontassieve hanno individuato due giovani, un 20enne italiano di origini kosovare ed un 19enne albanese, ritenuti gli autori di due furti avvenuti tra il 18 e 19 luglio scorsi.  Il primo furto fu commesso all’interno di un bar, furono asportati il fondocassa e numerose bevande, e il secondo è avvenuto su un camper in sosta alla periferia del piccolo centro, da cui era stato sottratto un tablet. Proprio dall’analisi del tablet, rinvenuto pochi giorni dopo in un parcheggio di Pontassieve, i carabinieri sono risaliti all’ultimo utilizzatore ovvero all’albanese, che aveva lasciato traccia di un login al proprio profilo social.

Per l’italiano, sottoposto ad obbligo di firma e di presentazione alla polizia giudizia, è stato disposto l’aggravamento della misura, convertendola da ieri in arresti domiciliari; per l’albanese, invece, è scattata una denuncia per ricettazione.
 

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Le sagre di Ferragosto da non perdere

  • Furti in casa: tornano i contributi per l’installazione degli allarmi

I più letti della settimana

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Bambino di 8 anni muore dopo una settimana di agonia

  • Ondata di caldo: codice rosso oggi a Firenze

  • Incendio all'Isolotto: colonna di fumo sulla città

  • Tramvia: tram e scooter viaggeranno insieme

  • Tre ricette toscane per combattere il caldo estivo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento