Svegliato dai ladri in casa: si alza e li insegue, minacciato di morte

La vittima: "Hanno preso delle lenzuola per portare via la refurtiva, avevano il volto coperto"

Stava dormendo quando è stato svegliato da un rumore improvviso: ha aperto e gli occhi e si è trovato uno sconosciuto nella camera da letto. Si è alzato d'istinto, e mentre il ladro scappava giù per le scale, è corso nella stanza dove riposava la madre per assicurarsi che stesse bene. L'uomo è poi sceso al primo piano dell'abitazione scoprendo così che qualcuno era riuscito a intrufolarsi nella villetta, rubando denaro, argenteria e tutti gli oggetti di valore. La vittima, forse per istinto, si anche affacciata dalla finestra notando così tre persone correre tra gli ulivi, e senza pensarci due volte ha preso una torcia e ha tentato di inseguirle: i malviventi però, hanno iniziato a  inveirgli contro, minacciandolo di morte.

A raccontare a FirenzeToday quanto accaduto questa notte in zona San Martino alla Palma, nel Comune di Scandicci, è direttamente la vittima: "Erano circa le 3,30 del mattino quando il rumore della maniglia mi ha svegliato - spiega - e ho visto una sagoma scappare. Non ci ho pensato due volte e mi sono alzato, cercando di capire prima se mia madre stava bene. Nel frattempo ho chiamato i carabinieri chiedendo aiuto, e sono sceso al pian terreno, scoprendo così di aver subìto un furto. Ho guardato fuori e ho visto tre persone nell'uliveto, ho preso una torcia e le ho inseguite. Credo di averle anche spaventate, perchè non si aspettavano questa reazione e hanno iniziato a urlarmi contro 'ti ammazziamo', ripetendolo più volte. Ero solo contro tre, ho spento la torcia e sono tornato subito in casa perchè non potevo fronteggiarli. Poco dopo sono arrivati anche i carabinieri".

L'uomo non li ha mai visti in volto: "Erano irriconoscibili - sottolinea - portavano dei berretti e nel buio generale ho visto solo delle sagome. Avevano messo la refurtiva in alcune lenzuola trovate in casa, qualcosa hanno lasciato nei campi mentre scappavano ma la gran parte dell'argenteria così come oggetti di valore sono riusciti a rubarli.I carabinieri sono arrivatri quasi subito, e hanno fatto vari sopralluoghi in zona. Adesso sto cercando di fare la conta dei danni per presentare regolare denuncia".

E ancora: "Da quanto ho appreso non sono stato l'unico a essere stato preso di mira. Ad alcuni vicini è saltato l'allarme, mentre ad altri hanno rotto i finestrini delle auto per racimolare qualche spicciolo, e tutto in una notte. Una situazione inaccettabile, siamo sconvolti e arrabbiati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: nuova scossa a Barberino

  • Maltempo: rischio nevicate in città

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

  • Terremoto in Mugello, al lavoro per identificare la faglia: "Sciame sismico prosegue"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento