Furti su auto: questa volta è stato preso

L'uomo è stato rintracciato grazie alle telecamere

I carabinieri della stazione di Fucecchio hanno denunciato ieri un 43enne del posto, pregiudicato, per furto su auto. Nel pomeriggio di ieri un uomo aveva parcheggiato la propria auto, una Fiat Panda, in via La Marmora, per pochi minuti.

Ma sono 'bastati'. Al suo rientro ha trovato infatti uno dei finestrini sfondati e ha constatato che dal sedile era sparita la sua borsa contenente effetti personali e un telefono cellulare.

Il malcapitato ha quindi avvisato i carabinieri, che si sono recati sul posto e, grazie alle telecamere di un esercizio pubblico poco distante, hanno riconosciuto l’autore del furto e si sono messi sulle sue tracce.

Il 43enne è stato individuato poco dopo presso la sua abitazione e non ha potuto far altro che consegnare quanto sottratto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il cellulare lo aveva in casa mentre le altre cose, ritenute non utili, le aveva gettate lungo il tragitto. Tutta la refurtiva è stata recuperata e riconsegnata alla vittima. L'uomo è stato denunciato per furto aggravato.

Coverciano: al mattino vetri rotti e amara sorpresa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo la linea 1: camion si schianta sulla tramvia / FOTO

  • Le Frecce tricolori volano "a domicilio": il giro d'Italia passa da Firenze

  • Coronavirus: in Toscana positivo l'1%. Quattro su cinque sono asintomatici

  • Palazzo Vecchio senza soldi, Nardella: “Vado a cercarli in Cina”

  • Fase 2: hotel al collasso, lavoratori alla fame. Confindustria Firenze: "Situazione sociale sarà drammatica"

  • Tramvia, Nardella annuncia modifiche: arriverà vicino al Duomo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento