Furgone rubato: trovato grazie alla segnalazione sui social

La municipale all'interno ha trovato altri oggetti rubati

La municipale controlla il furgone

Aveva letto sui social l’appello di un uomo a cui era stato rubato il furgone sotto casa sua a San Giovanni Valdarno, e quando ha visto quel furgone parcheggiato vicino a casa sua – a Ponte a Ema – ha avvisato il vigile di quartiere della somiglianza. Sono partiti così i controlli che hanno permesso di trovare diversi oggetti rubati.

Grazie alla segnalazione della cittadina infatti i vigili hanno verificato che si trattava proprio di quel furgone segnalato sui social e che il proprietario, un imprenditore agricolo del Valdarno, ne aveva denunciato il furto mercoledì scorso.

Nella denuncia l’uomo aveva dichiarato che, al momento del furto, sopra il furgone c’erano circa 300 casse di agrumi tra mandarini, arance e limoni del valore di circa 9.000 euro.

Gli agenti allora sono riusciti ad aprire il cassone del furgone e hanno scoperto che all’interno non c'era solo una quarantina di casse di agrumi ma molti altri oggetti, presumibilmente rubati.

La municipale ha trovato di tutto: un trattore agricolo, 6 taniche contenenti oltre 100 litri di gasolio, un’ascia, un navigatore da auto con i fili  strappati, un cruscotto marca Renault, una fresa da moto coltivatore, 3 bobine con avvolti numerosi metri di cavi elettrici, un trapano avvitatore, un saldatore, una tv al plasma, una centralina per l’irrigazione programmata, un carrello appendice per il trattore, una vecchia bilancia da ortolano in rame, un binocolo, una stufa elettrica, un volante di un autoveicolo, una paio di occhiali da sole griffati  oltre ad  altri piccoli attrezzi agricoli.

Poiché il trattore, di notevole valore, era targato, gli agenti sono risaliti al proprietario, un 78enne imprenditore residente nella zona. Gli agenti sono riusciti a mettersi in contatto telefonico con lui visto che si trovava fuori Firenze per qualche giorno; l’uomo non era neanche a conoscenza del furto avendo lasciato il giorno prima il suo trattore come al solito all’interno del terreno di sua proprietà.

Gli agenti allora hanno messo tutto sotto sequestro, mettendo il furgone e tutto il suo contenuto all’interno della depositeria comunale. 

Ieri mattina gli agenti hanno dato appuntamento presso la depositeria  al  proprietario del trattore  che, munito di regolare denuncia di furto sporta poche ore prima, è rientrato in possesso del suo mezzo oltre che di alcuni oggetti trovati all’interno del furgone. 

Presto anche l’imprenditore agricolo potrà riprendere il suo furgone e le 40 casse di agrumi trovate all’interno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Seguiranno indagini più approfondite per trovare anche i proprietari degli altri oggetti rinvenuti perché tutta la merce è probabilmente provento di  diversi furti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colossale truffa nel mondo del vino: Brunello e Champagne falsi

  • Tragedia in centro: muore a 28 anni in un incidente stradale / FOTO

  • Coronavirus: 9 nuovi casi, focolaio a Impruneta

  • Incidente a Bagno a Ripoli: muore 38enne fiorentino 

  • Bancarotte a "catena" nei ristoranti: arrestati imprenditori 

  • Il caso Palamara avvelena Firenze: giudice si prepensiona e accusa la presidente del Tribunale

Torna su
FirenzeToday è in caricamento