Funerale di Zeffirelli: mille persone al Duomo per l'ultimo saluto / FOTO - VIDEO

Lutto cittadino per l'intera giornata per ricordare il Maestro 

La funzione all'interno del Duomo di Firenze ©Alessandro Busi

Un migliaio di persone hanno partecipato questa mattina al funerale in Duomo di Franco Zeffirelli, il Maestro del cinema scomparso sabato scorso nella sua casa romana all'età di 96 anni. Dopo la camera ardente, allestita per tutta la giornata di ieri e fino alle 10 di questa mattina in Palazzo Vecchio, a rendere omaggio a Zeffirelli per la cerimonia funebre anche istituzioni civili e militari.

Tra gli altri il ministro Alberto Bonisoli, il prefetto Laura Lega, il governatore Enrico Rossi, il sindaco Dario Nardella e l'ex sottosegretario alla presidenza del consiglio, durante i governi Berlusconi, Gianni Letta. Presenti anche Joe Barone, Giancarlo Antognoni, le gemelle Kessler e l'imam di Firenze Izzedin Elzir.

Il feretro è arrivato in Duomo intorno alle 11:15, accompagnato dal corteo storico fiorentino, aperto dallo stendardo del gonfalone gigliato, dopo una breve sosta e un minuto di raccoglimento in piazza San Firenze, di fronte alla sede della Fondazione Zeffirelli.

Onori al maestro 

"E' un giorno molto triste per noi ma siamo contenti che sia tornato a Firenze, come voleva", ha detto il figlio adottivo Pippo. Nell'omelia il cardinale e arcivescovo di Firenze Giuseppe Betori ha ricordato come "quando giunsi in questa città Zeffirelli, uomo di fede, era qui ad accogliermi".

La cerimonia si è conclusa intorno alle 13, quando la bara, accompagnata da un applauso, è stata portata fuori dalla cattedrale.

Le parole del sindaco

"Firenze sta restituendo al maestro tutto ciò che lui le ha dato, ma è da oggi che tutti noi dobbiamo impegnarci. Quello che lui ha voluto è che la nostra città possa crescere, penso alla sua Fondazione, al centro internazionale per le arti dello spettacolo, e anche alla sua famiglia. Dobbiamo esser loro tutti i vicini, ai suoi figli, ai suoi cari, perché credo che questo sia oggi ciò che lui vorrebbe", le parole del sindaco Dario Nardella.

"Il nostro ricordo non deve essere carico di nostalgia, ma deve essere carico di speranza, di futuro e di orgoglio perché lui era orgoglioso di essere fiorentino. Amava Firenze come una sorella", ha aggiunto il sindaco. Zeffirelli riposerà al cimitero delle Porte Sante di San Miniato, accanto ad altri grandi fiorentini, ad alcuni partigiani e dove sarà sepolto anche lunedì prossimo Lorenzo Orsetti, il giovane ucciso in Siria combattendo contro l'Isis.

Il ricordo del figlio 

CAMERA ARDENTE 

Ieri circa settemila persone hanno visitato la camera ardente allestita nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio.  
In occasione delle esequie il sindaco Dario Nardella ha proclamato lutto cittadino per l’intera giornata di oggi. L’ordinanza prevede l’esposizione sugli edifici pubblici della bandiera della città di Firenze con lista di lutto o a mezz’asta e segni di lutto sui mezzi di trasporto pubblico e sui veicoli di servizio pubblico.

Le parole di chi lo conosceva

La presidente del Senato

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • La migliore caffetteria d'Italia è a Firenze

  • Sgombero in via Baracca: coinvolte decine di famiglie, caos traffico / FOTO

  • La rinascita della Fortezza: dalla criminalità alla pista di pattinaggio più lunga d'Europa | FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento