Funerale di Niccolò Ciatti: l'ultimo saluto al ragazzo ucciso in Spagna / VIDEO

Chiesa gremita per l'addio al 22enne di Scandicci morto in ospedale dopo un pestaggio avvenuto in una discoteca della Costa Brava

Una nuvola di palloncini è volata in cielo quando la bara di Niccolò è uscita dalla chiesa di Casellina accarezzata dagli applausi della città. Oltre duemila persone hanno partecipato all'ultimo saluto al 22enne che si è spento dopo un pestaggio in una discoteca di Lloret de Mar. 
Nella chiesa di Gesù Buon Pastore di Casellina la camera ardente era stata aperta già questa mattina, dopo che nella notte a Roma erano stati effettuati alcuni esami sulla salma per l'indagine parallela a quella della magistratura spagnola. Oltre agli amici anche il segretario del Pd, l'ex premier Matteo Renzi, accompagnato dal sindaco Sandro Fallani, è venuto ad abbracciare la famiglia.  

Alle esequie presente anche il sindaco Nardella: "La nostra grande comunità non ti dimenticherà - scriverà nel pomeriggio - e la Città Metropolitana di #Firenze si costituirà parte civile nel processo". Anche la vicepresidente del Senato Anna Maria Di Giorgi si è impegnata perché la giustizia faccia il suo corso. Intanto si è saputo che i due ceceni tornati liberi, uno è rimasto in carcere, sarebbero monitorati in modo costante.  


IL FUNERALE 
Nel pomeriggio si è tenuto il momento di raccoglimento collettivo tra le strade chiuse nei pressi della chiesa, le saracinesche dei negozi abbassate e le bandiere a mezz'asta per il lutto cittadino. 

Gli amici della vacanza in Costa Brava sono nella prima fila di panche: maglia bianca e bandana al braccio come piaceva al 22enne. La fidanzata, Ilaria, stringe in mano una rosa accanto ai familiari distrutti. Decine i ragazzi seduti davanti al tappeto di rose bianche steso ai piedi del feretro. Un'intera comunità raccolta per salutare insieme quel suo giovane che non c'è più. 
IL SINDACO RINGRAZIA LA CITTA'
Durante il funerale vengono lette tre lettere: quella degli amici, della fidanzata e della sorella Sara. "Sei stato il mio protettore - gli scrive Sara -. Sei parte di me. Il mio amore per te sarà eterno". "Un misto di orgoglio e compromesso -  scrive la fidanzata ricordando il loro rapporto -. Se ci amiamo ci amiamo da morire". E ancora: "Chi dice che l'amore vero non esiste è solo sfortunato. Nessuno può dividerci".  La folla aspetta Niccolò fuori dalla chiesa. Lo accompagna uno scroscio di applausi, e i palloncini bianchi volano in cielo con lui. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • Terremoto: nuova scossa a Barberino

  • Maltempo: rischio nevicate in città

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

Torna su
FirenzeToday è in caricamento