Funerale di Davide Astori: tutti in Santa Croce per il capitano della Fiorentina / FOTO

L'ultimo saluto al capitano della squadra scomparso domenica scorsa a Udine

L'uscita della bara dalla basilica di Santa Croce fonte Ansa Foto

In alcuni momenti era assordante il silenzio delle migliaia di persone arrivate in Piazza Santa Croce per accogliere il feretro di Davide Astori. Firenze si è fermata questa mattina per piangere il capitano della Fiorentina scomparso tragicamente la notte fra sabato e domenica a causa di un problema cardiaco.

La notizia della morte del calciatore è stata una ferita per l'intera città. Ieri migliaia di fiorentini hanno salutato il capitano recandosi alla camera ardente allestita nel centro tecnico di Coverciano. Anche questa mattina la città ha partecipato commossa al funerale di Astori che si è tenuto all'interno della basilica di Santa Croce. Alla funzione potevano partecipare amici, familiari e invitati dalla squadra, le persone comuni hanno atteso l'arrivo della bara del calciatore in Piazza Santa Croce: una platea composta e silenziosa. Un applauso ha accolto il feretro di Davide Astori e poi i tifosi si sono fatti tutti muti e hanno alzato le sciarpe al cielo

Dagli altoparlanti usciva il Requiem di Mozart intonato dal coro del Maggio Musicale fiorentino e le parole di conforto dell'arcivescovo di Firenze Giuseppe Betori che ha officiato le esequie. "Era capace di tessere legami aperti, leali, costruttivi con i compagni, per trovare poi quel ruolo di capitano nella Viola che lo consacra per sempre alla storia di questa società; infine, il suo inserimento in questa nostra città di Firenze, che lo riconosce oggi come uno dei suoi, un fiorentino, da sempre e per sempre", quando l'arcivescovo Betori ha pronunciato queste parole la platea si è commossa e ha iniziato ad applaudire.

Tutto il mondo del calcio italiano è passato questa mattina dalla basilica di Santa Croce: nei suoi 31 anni è stato capace di lasciare un segno importante nei cuori dei colleghi. Sono arrivate delegazioni delle principali squadre di serie A. Molto commosso l'ex Viola Giovanni Galli. 

Il fratello Marco, molto somigliante a Davide, ha parlato a nome dei familiari con la voce rotta dal pianto. "Grazie a tutti voi - ha detto - avete dimostrato quanto volete bene al mio Davide". E' toccato a Milan Badelj il compito di leggere il messaggio della Fiorentina: "Tu non sei come gli altri, tu sei il calcio, quello vero, quello puro dei bambini - ha detto il calciatore -. Il mattino, quando arrivavi nella stanza della fisioterapia, eri sempre te ad accendere la luce. Tu sei questo per tutti noi, luce. Grazie Davide”.

Oggi, in occasione delle celebrazioni, è stato indetto il lutto cittadino. La bandiera di Firenze è stata abbrunata o esposta a mezz'asta e segni di lutto sono stati messi anche sui mezzi di trasporto pubblico e sui veicoli di servizio pubblico. Il sindaco Nardella ha invitato gli esercizi commerciali ad abbassare le saracinesche per 10 minuti dalle 13 (come il numero della maglia del capitano) alle 13.10.  Prima del funerale il feretro è stato portato all'Artemio Franchi per un giro di campo dello stadio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • La migliore caffetteria d'Italia è a Firenze

  • La rinascita della Fortezza: dalla criminalità alla pista di pattinaggio più lunga d'Europa | FOTO

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

Torna su
FirenzeToday è in caricamento