Sicurezza, la polizia municipale stoppa la Lega: "Fucili ai vigili? Non si può"

La replica del comando al consigliere Montelatici, che chiedeva fucili semiautomatici e giubbotti anti proiettile

Ieri il consigliere comunale della Lega Antonio Montelatici è tornato a chiedere i fucili semiautomatici per la polizia municipale. "Si può fare, basta modificare il regolamento", la richiesta di Montelatici.

Dal comando della polizia municipale arriva però di fatto uno stop, in realtà previsto da norme nazionali. "In merito alle dichiarazioni del consigliere sull'utilizzo dei fucili semiautomatici da parte della Polizia Municipale, si precisa che è il decreto ministeriale 145 del 4 marzo 1987 che disciplina l'andamento degli appartenenti alla Polizia Municipale. Le armi consentite sono la pistola semiautomatica o la pistola a rotazione. Non sono quindi consentite armi lunghe", si fa sapere dal comando.

Quanto al giubbotto antiproiettile "si tratta di un dispositivo di tutela e non di un’arma quindi può essere utilizzato dalla Polizia Municipale, che non effettua posti di blocco ma posti di controllo". Insomma, a norme vigenti, pare che per ora fucili in mano ai vigili non ne vedremo.

Sicurezza: cosa chiede la Lega

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto: nuova scossa a Barberino

  • Maltempo: rischio nevicate in città

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • San Godenzo: arrestato mentre attende il figlio all'uscita di scuola

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

  • Terremoto in Mugello, al lavoro per identificare la faglia: "Sciame sismico prosegue"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento