Fucecchio: vendeva panetti di droga griffati, vede i carabinieri e scappa nei campi

Lo spacciatore è stato arrestato. Erano marchiati Louis Vuitton

Dopo una lunga fuga nei campi della campagna di Fucecchio i carabinieri sono riusciti ad arrestare uno spacciatore che vendeva la droga in confenzioni particolari: griffate Louis Vuitton. I carabinieri della Compagnia di Empoli, con l'ausilio dell'unità cinofila Batman in arrivo da Firenze, nel pomeriggio di ieri hanno arrestato per detenzione a fini di spaccio di stupefacenti J.H., 39 anni, marocchino residente a Castelfranco di Sotto. L'uomo, con precedenti specifici (nel 2015 era stato arrestato perché nella sua abitazione di Cerreto Guidi erano stati trovati 315 chili di hashish), è stato intercettato dai carabinieri della stazione locale in un bar di Fucecchio intorno a mezzogiorno, mentre a Empoli erano in corso attività di contrasto allo spaccio. 

I militari si stavano recando in un bar per alcuni accertamenti. Al momento di entrare, hanno incrociato il marocchino poi finito in manette. L'uomo, alla vista delle divise, ha accelerato il passo, ha lanciato qualcosa in un cespuglio vicino al locale e si è dato alla fuga nei campi. I carabinieri hanno seguito il fuggitivo, segnalando l'accaduto alla centrale operativa. Sul posto sono stati inviati i militari della Radiomobile e l'unità cinofila che in quei momenti stavano appunto raggiungendo Fucecchio. Dopo un lungo inseguimento tra i campi, il marocchino è stato bloccato. A quel punto, è stato recuperato quanto da lui gettato nel cespuglio vicino all'ingresso del bar: la chiave di un'auto, la sua. Il mezzo era parcheggiato sul retro del locale. I carabinieri lo hanno perquisito e sono saltati fuori 6 chili e 100 grammi di hashish, alcuni panetti dei quali griffati Louis Vuitton. Non è la prima volta che le forze dell'ordine trovano partite di droga griffate: marchiare lo stupefacente con loghi conosciuti (ovviamente non concessi dalle ditte di moda) serve a chi controlla il mercato della droga a comprendere quanto viene venduto un determinato prodotto, insomma a rendere tracciabili le partite immesse nel mercato.

Grazie al fiuto di Batman, ripercorrendo la 'strada' fatta dal marocchino nel tentativo di fuga, sono stati recuperati 80 grammi di hashish suddivisi in 24 dosi, anch'esse in parte griffate, 28 grammi di marijuana già suddivisa in 15 dosi e un telefono cellulare. Droga e telefonino, compresi altri due cellulari trovati addosso all'uomo, sono stati sequestrati. Ha dato invece esito negativo la perquisizione svolta nell'abitazione di J.H., a Castelfranco di Sotto. Il 39enne è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e portato nel carcere fiorentino di Sollicciano, dove resterà a disposizione dell'Autorità giudiziaria, in attesa dell'udienza di convalida dell'arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi incidente a Ponte a Greve: traffico bloccato / FOTO

  • Scandalo parcheggi abusivi, raffica di arresti. In manette anche il capo dei controllori Sas

  • I mercatini di gennaio a Firenze

  • Forza le ganasce e le lascia in mezzo alla piazza: "Non avevo i soldi"

  • Incidente a Novoli: traffico bloccato / FOTO 

  • Furto al Decathlon di Novoli: finisce in ospedale per meno di 5 euro

Torna su
FirenzeToday è in caricamento