Fucecchio: in difficoltà economica si inventa rapina

I carabinieri però lo hanno scoperto

La paura di indebitarsi e le difficoltà economiche lo hanno portato a inventarsi di sana pianta una rapina nel centro di Fucecchio. Protagonista un 48enne che si è presentato alla caserma dei carabinieri dicendo di esser stato aggredito mentre saliva in auto da un uomo che gli aveva puntato un coltello alla schiena e che poi era fuggito con il suo portafoglio al cui interno vi erano 1100 euro.

Il racconto dell'uomo, però, è risultato piuttosto lacunoso. Inoltre ha spiegato di non ricordare alcun particolare dell'aggressore. Titubanze e incertezze che hanno insospettito i militari dell'Arma che hanno ripercorso la strada fatta dalla “vittima”, grazie anche ad alcune telecamere presenti in zona, capendo poi che la rapina non c’era mai stata.

I militari hanno poi trovato il portafoglio nascosto nella ruota di scorta della vettura. A quel punto il 48enne non ha potuto far altro che confessare dicendo che aveva inventato tutto ammettendo difficoltà economiche e l’impossibilità di far fronte ad alcuni impegni assunti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • Palazzo Vecchio: nuovi concorsi per posti di lavoro a tempo indeterminato in Comune

  • Gavinana: senzatetto morta nei giardini / FOTO

  • Mette in scena il suo funerale con tanto di carro d'epoca e corteo funebre

  • Incidente a Novoli: traffico bloccato / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento