Borgo San Lorenzo: frana Panicaglia in stanziamenti governo

Decreto la indica tra le cinque emergenze in Toscana

La frana di Panicaglia, nel comune di Borgo San Lorenzo, è tra le cinque emergenze provocate da eccezionali eventi alluvionali in Toscana indicate nel decreto del Consiglio dei ministri-Dipartimento Protezione civile che stanzia 16 milioni di euro per interventi urgenti. Lo ha reso noto ieri mattina il sindaco di Borgo San Lorenzo Giovanni Bettarini all’incontro di presentazione del comitato di cittadini “La frana di Panicaglia”, dove si è fatto il punto della situazione.

I finanziamenti sono destinati ad attività e interventi di sistemazione idraulica e idrogeologica del territorio e sono previsti anche contributi per interventi di recupero e ripristino delle abitazioni private: “Il governo ha riconosciuto la frana di Panicaglia come una delle emergenze nazionali accogliendo la nostra richiesta di stato d’emergenza - sottolinea il sindaco di Borgo San Lorenzo Giovanni Bettarini -, ed è un fatto estremamente positivo per agire con più forza e velocemente, sia per interventi sul territorio che per i cittadini che hanno subìto danni. La Regione Toscana è stata al nostro fianco e ha sostenuto con forza le nostre richieste, e - aggiunge - al presidente Rossi va il nostro ringraziamento per l’impegno preso personalmente anche qui a Panicaglia pochi giorni fa. Un ringraziamento - conclude il sindaco Bettarini - va anche al presidente del Consiglio Renzi per l’attenzione e il concreto aiuto dato alla nostra comunità”.

Le indagini geofisiche condotte dai tecnici incaricati dal Comune continueranno ancora per diverso tempo e ulteriori monitoraggi saranno condotti con sistemi di rilevazione sofisticati dalla Regione con gli esperti del Dipartimento universitario di Scienze della terra. Intanto alle famiglie sfollate, oltre ai 50.000 euro già stanziati per sostenere le spese di alloggi alternativi, il Comune ha sospeso i pagamenti di Tares e altre imposte comunali e sta verificando le condizioni per bloccare anche l’Imu. E nell’ambito del Ruc (regolamento urbanistico comunale) verranno prese in esame anche forme di compensazione edilizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Via Baracca: vinti 500mila euro con un "Gratta e Vinci"

  • Coronavirus: dalla Cina stanno rientrando a Prato e Firenze 2.500 persone

  • Lavoro: concorso per 84 assunzioni in Regione Toscana

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Campi Bisenzio, rivende merce rubata ai Gigli davanti ai Gigli: denunciata

Torna su
FirenzeToday è in caricamento