ESCLUSIVO Coppia hard: atti osceni sulla Loggia dei Lanzi | FOTO

Lei sopra di lui a gambe aperte, ennesimo episodio a Firenze. Increduli i passanti

Lei sopra di lui, a gambe aperte. Entrambi impegnati in atti osceni. Dove? Seduti sugli scalini della Loggia dei Lanzi. E' l'episodio accaduto nei giorni scorsi a Firenze, poco prima di mezzanotte. Protagonista una coppia, presumibilmente turisti, in piazza Signoria, proprio di fronte a via della Ninna, fra Palazzo Vecchio e il loggiato della Galleria degli Uffizi.

Si tratta dell'ennesimo caso del genere accaduto a Firenze, utilizzata ormai come latrina a cielo aperto, oltre che come luogo "romantico" che stimola effusioni hard. Non è chiaro fino a che punto si siano spinti i due (e non siamo andati certo noi a verificarlo), ma si tratta comunque di un fatto indecoroso. L'episodio, tra l'altro, è avvenuto in un orario non fra i meno frequentati da turisti e passanti: le pesanti effusioni che si scambiavano i due amanti, infatti, hanno attirato l'attenzione di alcune persone che passeggiavano intorno. Neanche la presenza gli agenti che effettuano una vigilanza 24 ore su 24 sulla piazza e la loggia, è servita ad interrompere l'atto.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • meno moralismi per favore, questa è una non notizia

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Il Papa arriva nel Mugello

  • Cronaca

    Reporter detenuto in Turchia: Gabriele Del Grande è libero

  • Cronaca

    Pestaggio a Canazei: denunciati tre fiorentini 

  • Economia

    Commercio, nuovo sciopero per il 25 Aprile e Primo Maggio

I più letti della settimana

  • Sesso in strada in via Palazzuolo, Nardella: "Intollerabile"

  • Galluzzo, cadavere carbonizzato in un furgone / FOTO

  • San Frediano, l'ex cinema Eolo diventa un supermercato

  • Falso allarme bomba in Piazza Indipendenza / FOTO

  • Cinghiali in città: incidente stradale per Caterina Biti

  • Figuraccia del sindaco: parcheggia l'auto sulle strisce pedonali

Torna su
FirenzeToday è in caricamento