Fiona May: "Stanca di assistere a episodi di razzismo"

Lo sfogo dell'ex atleta dopo i cori razzisti avvenuti in alcuni stadi italiani

L’ex campionessa di salto in lungo Fiona May (diventata anche star della televisione italiana) ha dichiarato il suo disappunto su quanto sta succedendo in alcuni stadi italiani durante le partite di serie A. Ha fatto questa affermazione a margine della presentazione della final eight di Coppa Italia di basket (in programma a Firenze dal 14 febbraio), a Palazzo Vecchio.

"La campagna fatta dall’Inter come risposta alla squalifica del proprio stadio (dopo i cori razzisti durante la gara col Napoli) è un passo avanti per eliminare il razzismo ma bisogna andare sotto questa situazione - ha detto la campionessa ai microfoni di Controradio -. Lo spot dell’Inter va benissimo - ha continuato Fiona May -, ma bisogna fare qualcosa di molto più sostanzioso e pesante perché è inutile dire di portare avanti la campagna ma dopo due-tre settimane tutto viene dimenticato”.

“Non posso dire che questo problema c’è solo in Italia, perché è in tutta Europa, ma bisogna trovare un modo per combattere ed eliminare questa situazione che non va bene”, ha aggiunto May

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi incidente a Ponte a Greve: traffico bloccato / FOTO

  • Scandalo parcheggi abusivi, raffica di arresti. In manette anche il capo dei controllori Sas

  • I mercatini di gennaio a Firenze

  • Forza le ganasce e le lascia in mezzo alla piazza: "Non avevo i soldi"

  • Incidente a Novoli: traffico bloccato / FOTO 

  • Furto al Decathlon di Novoli: finisce in ospedale per meno di 5 euro

Torna su
FirenzeToday è in caricamento