Clamoroso: Fiesoli assolto in appello nel processo "Forteto bis"

In primo grado era stato condannato ad otto anni. Un giovane lo accusa di "violenza sessuale"

Rodolfo Fiesoli, ex capo della comunità il Forteto con numerose condanne ma tutt'oggi in libertà, è stato assolto in Appello nel processo "Forteto bis", perché "il fatto non sussiste". In primo grado Fiesoli era stato condannato ad otto anni.

Il procedimento riguarda le accuse mosse da un ragazzo affidato e fuoriuscito dalla comunità in una fase successiva da quella dei giovani che avevano denunciato Fiesoli, portandolo a giudizio nel filone principale e che ora vede mancare solo la Cassazione per risultare definitivo.

Fiesoli in questo procedimento era accusato anche di aver commesso sul giovane una violenza sessuale vera e propria. 

Nelle motivazioni di primo grado del processo "Forteto bis" Fiesoli era stato definito un "predatore senza scrupoli". La sentenza parlava di "estrema gravità della condotta" da parte di Fiesoli, "protratta per un lungo lasso temporale" e "della gravità del danno cagionato alla persona offesa, ridotta a mero oggetto di soddisfazione sessuale".

Entro 90 giorni usciranno le nuove motivazioni che dovranno aver smontato questa teoria. I legali dell'accusa hanno già annunciato ricorso in Cassazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: dalla Cina stanno rientrando a Prato e Firenze 2.500 persone

  • I migliori locali di Firenze, dalla pizza alla cucina etnica: ecco i 12 vincitori

  • Folle inseguimento, paura sui viali: 14enne semina il panico

  • Marradi: soppresso da Papa Francesco il monastero domenicano. Le tre suore saranno trasferite

  • Frecciarossa deragliato a Lodi: prodotto a Firenze il pezzo difettoso del cambio all'origine della tragedia

  • Droga alle Cascine: trovate eroina, marijuana e hashish

Torna su
FirenzeToday è in caricamento