Palazzo Ferragamo, uffici in dimora storica, due indagati

Il cambio di destinazione d'uso concesso dal Comune di Firenze non convince gli inquirenti

La Procura di Firenze indaga su presunti abusi edilizi realizzati all'interno di una dimora storica nel centro di Firenze, in Borgo Santi Apostoli. 
Nel Palazzo ha sede il Gruppo Ferragamo e sarebbero stati ricavati spazi per uffici al posto di stanze di notevole pregio storico ed architettonico. Il magistrato Gianni Tei coordina il lavoro della Procura fiorentina: il direttore dei lavori e l'amministratore delegato della Società di Ferragamo che gestisce l'immobile sarebbero stati iscritti nel registro degli indagati.

 Ma chi ha concesso i permessi? Il Comune di Firenze, guidato da Matteo Renzi, ha sancito il cambio di destinazione d'uso da edificio residenziale a direzionale, una valutazione politica sulla quale pende l'inchiesta della magistratura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi incidente a Ponte a Greve: traffico bloccato / FOTO

  • Tentati furti in casa: attenti alle fascette di plastica 

  • Giornata mondiale della pizza: ecco le pizzerie da provare a Firenze

  • Palazzo Vecchio: nuovi concorsi per posti di lavoro a tempo indeterminato in Comune

  • Mette in scena il suo funerale con tanto di carro d'epoca e corteo funebre

  • Incidente a Novoli: traffico bloccato / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento