Piazza Pitti: fermato dai vigili ne azzanna uno alla mano

Un uomo di 56 anni è stato fermato mentre percorreva contromano piazza Pitti. Poi ha aggredito i vigili urbani con pugni e morsi procurandogli 10 giorni di prognosi

Piazza Pitti aveva fatto discutere per la pedonalizzazione dell’agorà fiorentina, via scooter, auto  e quant’altro. Poi il cambio di rotta con orari ben precisi, viste le proteste copiose piovute su sindaco e assessori ad opera dei residenti. Nel primo periodo i vigili urbani hanno avuto un ruolo più informativo che sanzionatorio. Proprio su quest’ultimi domenica sera si sono posati i riflettori della cronaca in una delle piazze più affascinanti della città.

AGGRESSIONE - Un uomo stava attraversando contromano piazza dè Pitti, a bordo di un furgone,  quando è stato fermato dalla polizia municipale. Inaspettata la reazione. Pugni ad una vigilessa e morsi ad una mano al collega di lei. L’aggressore,  51enne di Lastra a Signa noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Ad aiutarlo nella violenza il passeggero del furgone, di 56 anni, denunciato per resistenza a pubblico ufficiale. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri. Per i due vigili i sanitari hanno stabilito 10 giorni di prognosi per le lesioni riportate.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firenze Rocks 2020: fan in fermento per la quarta edizione

  • Via Palazzuolo: completamente nuda semina il panico in strada

  • Versilia: fiorentina muore durante una gita in montagna

  • Incidente sull'autostrada A1: feriti e code per chilometri

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Aeroporto di Peretola: nuovi voli da Firenze grazie a Vueling

Torna su
FirenzeToday è in caricamento