Empoli, controlli contro lo spaccio di eroina in stazioni e parchi 

Fermati due fratelli e la fidanzata di uno di loro. L'ipotesi è che fossero loro a rifornire di eroina la piazza empolese  

I carabinieri di Empoli hanno fermato due uomini e una donna nel corso di un servizio finalizzato al contrasto allo spaccio di stupefacenti nei parchi e presso le stazioni ferroviarie di Empoli e Castelfiorentino. In manette sono finiti due fratelli gambiani, di 32 e 18 anni, entrambi regolari, e la fidanzata di uno dei due, una 23enne del posto. 

I tre sono ritenuti essere i fornitori di eroina della piazza empolese, in particolare dei pusher di viale Buozzi e di alcuni noti tossicodipendenti. Le informazioni acquisite nei giorni scorsi dai carabinieri hanno inoltre consentito di individuare il nascondiglio da dove, quotidianamente, partiva la droga destinato al parco della Rimembranza. 

Ieri mattina la ragazza si è avvicinata ad un’auto, nel parcheggio di viale Buozzi, al cui interno c’erano due uomini - entrambi tossicodipendenti provenienti da Montelupo Fiorentino - in attesa di comprare della droga stupefacenti. I militari sono quindi intervenuti mentre la 23enne stava cedendo una dose e hanno bloccato lo scambio. 

Da qui i carabinieri sono arrivati alla casa della ragazza, al cui interno sono stati trovati i due stranieri. La perquisizione, svolta con l’ausilio dell’unità cinofila, ha permesso il rinvenimento di una cospicua quantità di eroina. Infatti sono state trovate 27 dosi da 0,2 grammi, identiche a quelle trovate nelle operazioni svolte nel parco della Rimembranza.  In tutto sono stati trovati 120 grammi e oltre 700 euro in contanti ritenuto provento dell’attività di spaccio. I tre ragazzi sono stati quindi arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.   

Anche il Comune si sta muovendo per incrementare il controllo del territorio. Sono in corso d'istallazione nuove telecamere fra Viale Bruno Buozzi, e la zona del polo scolastico, Via Bonistallo e Via Raffaello Sanzio.
 
"Adesso le telecamere e l’aumento dell’illuminazione del Parco della Rimembranza – ha ricordato il sindaco Brenda Barnini –. Questo nuovo intervento fa salire il numero delle telecamere di videosorveglianza presenti in città a 60. Sicurezza e decoro sono una priorità per noi e Viale Buozzi deve tornare ad essere il Parco della Rimembranza a cui tutti siamo affezionati. Per farlo avevamo annunciato il piano anti degrado e lo stiamo mettendo in atto anche grazie al prezioso lavoro delle forze dell’ordine che hanno rafforzato la loro presenza nell’area".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo scomparso: trovato morto, deceduto in incidente stradale

  • Sangue in Piazza Stazione: accoltellato con una mannaia 

  • La terza e ultima stagione de I Medici: tutte le informazioni

  • Meteo, arriva il primo freddo: le previsioni della settimana

  • Ragazzo scomparso a Firenze, l'appello della madre: “Aiutateci, siamo disperati”

  • Tramvia, destra e 5 Stelle attaccano: “No allo scempio, sì al modello cinese senza binari”

Torna su
FirenzeToday è in caricamento