Un aiuto agli edicolanti: sconti Cosap e nuove funzioni di anagrafe    

Lo ha deciso il comune. Perra: "Le agevolazioni partiranno dal prossimo anno"

La crisi dell’industria editoriale sta colpendo duramente anche le edicole. Palazzo Vecchio sta dalla parte dei giornalai. Ieri è stato presentato un pacchetto a sostegno dei 97 chioschi-edicole presenti in città: sconti sul canone di occupazione del suolo pubblico (Cosap) fino al 70% e nuove funzioni anagrafiche e di servizio. 

È il ‘pacchetto’ di misure a sostegno delle edicole fiorentine proposto dagli assessori al bilancio Lorenzo Perra e allo sviluppo economico Cecilia Del Re, che è stato presentato alle categorie economiche nel corso di un incontro a Palazzo Vecchio. 

La situazione delle edicole fiorentine è sempre più precaria. Il quotidiano la Repubblica questa mattina scrive che in 5 anni ne sono state chiuse 20.

Non si andrà più in Comune ma in edicola per farsi fare uno dei tanti certificati: matrimonio, morte e nascita; residenza, stato di famiglia e contestuale, stato libero, cittadinanza ed esistenza in vita; estratto dell'atto di nascita. 

“Le edicole – ha spiegato Del Re – diventeranno quindi anche un punto anagrafico e di prossimità per i cittadini rispetto ai servizi forniti dall’Amministrazione comunale in modo decentrato. Inoltre, come richiesto dagli edicolanti avranno la possibilità di fare pubblicità sfruttando spazi che potranno essere assimilati a pubbliche affissioni”.

Gli sconti Cosap partiranno dal prossimo anno. In particolare nel 2018 ci sarà una riduzione del 30% per le aliquote Cosap (rispetto al 2017) e del 70% nel 2018 (sempre rispetto alle aliquote del 2017). Considerando invariati il numero dei chioschi quindi, il gettito Cosap complessivo previsto per il comune nel 2017 è di 384.488 mila euro, scenderà a circa 269mila euro nel 2018 e 115.346 euro nel 2019.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • Maltempo: rischio nevicate in città

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

  • Terremoto in Mugello, al lavoro per identificare la faglia: "Sciame sismico prosegue"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento