Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Duccio Dini, attesa per la sentenza. Gli amici applaudono e abbracciano i familiari all'uscita dall'aula bunker | VIDEO

Entro la serata la sentenza per la morte del 29enne. Sette cittadini rom imputati

 

Decine di amici e conoscenti di Duccio Dini hanno partecipato stamani a un presidio di fronte all'aula bunker di Santa Verdiana, dove si sta svolgendo - e concludendo - il processo che vede imputati, per la sua morte, 7 cittadini di etnia rom.

Grande commozione quando dall'aula sono usciti i familiari di Duccio, deceduto a 29 anni il 10 giugno 2018 dopo essere stato travolto da una delle auto degli odierni imputati, impegnati in un folle inseguimento su Via Canova, per un regolamento di conti.

All'uscita dei familiari, è scattato un lungo applauso spontaneo da parte degli amici di Duccio che, poco prima, avevano affisso un lunghissimo striscione sulla cancellata di fronte all'aula bunker, con scritto "Un sorriso speciale, impossibile da dimenticare, Duccio e Firenze insieme per sempre". 

I giudici si trovano adesso in camera di consiglio. L'accusa, il pm Giacomo Pestelli, ha chiesto pene fino a 22 anni di reclusione. La sentenza è attesa entro la serata.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento